Addio, Mario Scarpetta

E' morto a 51 anni l'attore e regista teatrale, pronipote del grande Eduardo De Filippo.

Grande perdita per il mondo del teatro, è morto domenica mattina Mario Scarpetta, l'attore e regista pronipote del grande Eduardo De Filippo legato alla tradizione del teatro partenopeo dal suo talento ma anche dal suo cognome, che è quello della più importante famiglia di attori e ed autori teatrali.

Nato nel 1953 a Roma, Scarpetta iniziò a recitare nel 1972 grazie ad Eduardo che lo volle come comparsa nella sua compagnia teatrale, poi nel '75 iniziò con il ruolo di Raffaele Guerra nella commedia Li nepute de lu sinneco, e successivamente si fece conoscere dal pubblico in altre commedie di Eduardo, come Uomo e galantuomo, dopo la gavetta con De Filippo, durante la quale ha modo di formarsi recitando accanto a grandi personalità del teatro partenopeo come Isa Danieli, Nino Formicola, Nunzia Fumo e Luca De Filippo Scarpetta fonda una propria compagnia teatrale alla quale prendono parte Dolores Palumbo, Geppino Anatrelli e Tullio Del Matto e con la quale ripropone il repertorio Scarpettiano al pubblico, rinnovando il napoletano ottocentesco dei testi per renderlo fruibile al pubblico moderno.

Scarpetta che ha dato anche un contributo al cinema recitando per Steno e Lina Wertmüller era malato da tempo di tumore alle corde vocali, e proprio nei prossimi giorni avrebbe dovuto sottoporsi ad un intervento in Germania. Stamani a Napoli si terranno i suoi funerali.

Addio, Mario Scarpetta
Privacy Policy