Addio, Brad Renfro

L'attore americano, che aveva 25 anni, è stato trovato privo di vita nella sua casa di Los Angeles. Le cause della morte non sono state rese note, ma negli ultimi anni Renfro aveva fatto parlare di se per i suoi problemi di tossicodipendenza.

E' morto Brad Renfro: il giovane attore americano, appena 25enne, noto per il suo ruolo di Todd Bowden ne L'allievo, ispirato all'omonimo racconto di Stephen King è stato trovato morto ieri mattina nella sua casa di Los Angeles. Le cause della sua morte non sono state ancora rese note, ma negli ultimi anni Renfro aveva fatto parlare di se soprattutto per i suoi problemi di tossicodipendenza. La scorsa estate l'attore era stato trovato in possesso di eroina e gli era stato imposto di seguire un programma di riabilitazione, ma Renfro non si era ancora presentato nel centro di riabilitazione indicato dai giudici.

Per una beffarda ironia della sorte, Renfro aveva iniziato a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo con una partecipazione ad uno show sponsorizzato dalla DARE, un'organizzazione che mette in guardia gli adolescenti sui pericoli della droga. Negli anni '90 Renfro era stato considerato uno dei giovani attori più promettenti di Hollywood ed era stato interprete di pellicole come Il cliente, L'Allievo, Sleepers e Ghost World. Nel '98 però iniziano i guai con la giustizia, perchè viene arrestato dopo essere stato trovato in possesso di stupefacenti.

Attualmente Renfro era impegnato sul set di The Informers, un film di Gregor Jordan ispirato ad un romanzo di Bret Easton Ellis. Nel cast del film, oltre all'attore americano, figurano anche Winona Ryder, Mickey Rourke, Brandon Routh, Billy Bob Thornton e Kim Basinger.

Addio, Brad Renfro
Privacy Policy