Addio alla Paramount per Cruise

Dopo 14 anni, si chiude il rapporto tra l'attore e la Paramount. Rischia il franchise 'Mission: Impossible'.

"Nonostante la stima che sentiamo nei suoi confronti, abbiamo pensato che rinnovare l'accordo che ci lega sarebbe stato sbagliato. Il comportamente che ha tenuto negli ultimi tempi non è accettabile per la Paramount". Si chiude con queste parole, pronunciate da un portavoce della casa di produzione, l'accordo che legava Tom Cruise e Paula Wagner della Cruise/Wagner Productions alla Paramount fino al 31 agosto, dopo ben quattordici anni di collaborazione.

Per questo motivo alcuni dei progetti ai quali Cruise stava lavorando con la Paramount sono stati sospesi o cancellati: Cruise aveva proposto un quarto episodio di Mission: Impossible, ma la Paramount si è detta non interessata a proseguire il franchise, e il film al quale l'attore stava lavorando insieme a Michael Mann è stato momentaneamente sospeso. Ad altre pellicole in lavorazione, alle quali l'attore avrebbe dovuto prendere parte, invece è stato cambiato completamente il cast.

A questo punto viene spontaneo pensare che Cruise sia stato messo in condizioni di accettare la proposta della casa di produzione di interrompere i rapporti. L'attore americano e la Wagner attualmente stanno considerando proposte di collaborazione ricevute da altri studios.

Addio alla Paramount per Cruise
Privacy Policy