Addio al regista di Sugar Man Malik Bendjelloul

Il corpo del regista trentaseienne è stato rivenuto nella notte a Stoccolma. Secondo la famiglia Malik, che soffriva di depressione, si sarebbe suicidato.

Una notizia tragica è stata diffusa poche ore fa. Il regista Malik Bendjelloul, autore dell'acclamato documentario musicale Sugar Man, è morto a 36 anni. A quanto pare il regista, che soffriva di depressione, si sarebbe tolto la vita stanotte, a Stoccolma.

Dopo aver recitato in alcune serie tv svedesi, nel 2012 Malik Bendjelloul è stato ospite del Sundance Film Festival con il suo primo film da regista, il documentario rivelazione Sugar Man, dedicato al misconosciuto musicista di Detroit Sisto Rodriguez. L'anno successivo quel lavoro gli ha fruttato l'Oscar consegnatogli dalla star Ben Affleck. Di seguito vi riproponiamo il toccante momento.

Update: La famiglia di Malik Bendjelloul ha dichiarato ai media che il regista si sarebbe suicidato. Ecco la dichiarazione del fratello di Malik, Johar Bendjelloul: "Posso confermare che mio fratello si è suicidato e che era depresso da tempo". Il regista premio Oscar è stato ricordato poche ore fa nel corso della conferenza stampa della giuria di Cannes. "Era un cinesta meraviglioso. Sono davvero dispiaciuto per coloro che dovranno vivere senza di lui" ha dichiarato il regista danese Nicolas Winding Refn.

Addio al regista di Sugar Man Malik Bendjelloul
Privacy Policy