Addio ad Anna Marchesini

L'attrice comica, da tempo malata, aveva fatto parte del Trio, negli anni Ottanta, insieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez. Tra i suoi personaggi più amati, la signorina Carlo, la sessuologa e una straripante Gina Lollobrigida.

Una di quelle notizie che non avremmo mai voluto dare: Anna Marchesini si è spenta oggi dopo una lunga malattia, che non le aveva impedito di proseguire una luminosa carriera artistica, sia sul palcoscenico che in altri campi. La notizia della scomparsa di Anna, che fu il "motore" del Trio, insieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez, è stata data da suo fratello Gianni.

Nata ad Orvieto nel '53, Anna si era laureata in psicologia negli anni '70 e subito dopo aveva studiato recitazione iniziando così la sua carriera teatrale. Nel 1982 inizia a collaborare con Solenghi per un programma televisivo, e al tempo stesso incontra anche Lopez. Con i due attori darà vita al Trio, con il quale farà un esordio radiofonico per poi trovare il successo in TV, grazie ad Enzo Trapani, nel 1985.

Gli anni Ottanta li vedono tra i protagonisti più amati e popolari della TV, con i loro sketch spesso ispirati ai servizi del TG, dalla comicità graffiante e un po' surreale, ma irresistibile. Anna interpreta diversi personaggi, ma sarà solo con la parodia dei I promessi sposi televisiva, una sorta di parodia dei vecchi "sceneggiati" in costume, che dimostrerà la sua capacità di dare corpo e voce a personaggi diversissimi. Nei Promessi Sposi si trasforma in una timida Lucia Mondella, ma anche nella sbrigativa Perpetua, nella frizzante Bella Figheira e poi ancora in Donna Prassede nella Fata Turchina ispirata ad un altro celebre sceneggiato, il Pinocchio con un'improbabile - e verace - Gina Lollobrigida, nei panni della fata dalla chioma azzurra.

Pija la bacchetta, tocca la tetta, bidibibobidibu. Fai la magia, tutto quel che vuoi tu tutto bidibibobidibu. Tie'. È fatta Renzo. Ciao bello! Ciao Lucia!...'Nnamo cor botto, va.

La Lollo in particolare fu uno dei cavalli di battaglia dell'attrice - memorabile l'incontro tra lei e la vera Lollobrigida in occasione di un programma TV "Siamo sorelle di latte!" disse Anna, avvicinandosi all'attrice che era seduta in sala. Nel corso della sua carriera inoltre è stata anche la signorina Carlo - zitella attempata con gli abitini a pois e una "cofana" imponente - ma anche la sessuologa televisiva, troppo "perbene" per spiegare le dinamiche e i segreti del sesso agli spettatori.

Dopo lo scioglimento del Trio, la Marchesini si ritroverà a collaborare con i suoi compagni di avventure in altre occasioni, ma intraprenderà anche una felice carriera "solista", sia in teatro che in televisione. Nel 2006 però l'artrite reumatoide di cui soffriva impose una battuta d'arresto momentanea alla sua carriera, che riprese qualche tempo dopo. Anna tornerà in TV e in scena cambiata, fortemente segnata dalla malattia, ma coraggiosa, vitale e sempre ironica. Negli ultimi tempi aveva dato alle stampe alcuni libri, tra cui l'ultimo Moscerine, del 2013.

Addio ad Anna Marchesini
I grandi della commedia italiana: 15 attori, 15 film e 15 scene cult
Privacy Policy