Addio ad Andrzej Zulawski

Poetico e provocatore, il cineasta polacco si è spento nella notte. L'ultima pellicola Cosmos, premio per la miglior regia a Locarno 2015.

Il regista polacco Andrzej Zulawski si è spento stamani all'età di 75 anni dopo una lunga battaglia contro il cancro. A diffondere la notizia è la Polish Filmmakers Association.

"Era un artista davvero originale, a volte controverso, ma sempre fedele a se stesso" ha dichiarato il presidente dell'associazione Jacek Bromski. Il figlio di Zulawski, Xawery Zulawski, anche lui regista, aveva scritto su Facebook poche ore fa che il padre era stato ricoverato in terapia intensiva in un ospedale polacco per un cancro allo stadio terminale.

Nato nel 1940 nella Polonia occupata, Andrzej Zulawski si trasferì a Parigi con la famiglia all'età di cinque anni e più tardi si iscrisse alla Sorbona. Dopo aver studiato cinema, fu assistente alla regia di Andrzej Wajda ed esordì dietro la macchina da presa nel 1971 con La terza parte della notte. Celebri le sue opere L'importante è amare (1975), Possession (1981) e Amour braque - Amore balordo (1985).

Zulawski lascia tre figli, uno dei quali avuto con l'attrice Sophie Marceau alla quale è stato legato per 17 anni. I due si sono separati nel 2001.

Il suo ultimo lavoro, Cosmos, è stato presentato in concorso all'ultima edizione del Locarno Film Festival, dove ha ricevuto il premio per la miglior regia.

Addio ad Andrzej Zulawski
Locarno 2015: Pardo d'oro a Right Now, Wrong Then di Hong Sang-soo
Privacy Policy