Addio a Vanna Brosio

Si è spenta stanotte a Torino la conduttrice, cantante e giornalista sportiva. Da tempo malata, si era ritirata a vita privata nella villa di famiglia nei dintorni del capoluogo piemontese.

Si è spenta questa notte a Torino la cantante, conduttrice e giornalista sportiva Vanna Brosio. Malata da tempo, la Brosio era nata nel 1948 a Torino, e suo padre aveva un negozio di antiquariato di fronte alla sede Rai: fu così che le capitò di farsi notare, e iniziò a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo, con qualche apparizione nei programmi realizzati dalla tv di Stato.

Dopo una parentesi come modella e interprete di spot e fotoromanzi, la Brosio iniziò ad imporsi come cantante e ottenne un contratto presso una casa discografica nel 1964, ma poi tornò in televisione, accanto a Mike Bongiorno che la volle accanto a sè nel programma La fiera dei sogni. Da quel momento la Brosio alternò gli impegni televisivi a quelli musicali. Ha fatto parte del clan di Celentano, e collaborato con artisti come Giorgio Gaber ed Enzo Jannacci, ma è stata anche conduttrice televisiva, soprattutto verso gli anni '80, prima accanto a Biscardi per il suo Processo del Lunedì, e successivamente per altri programmi sportivi. Sempre in ambito sportivo ha realizzato interviste per la Rai e firmato rubriche su Tv Sorrisi e Canzoni.
A causa della malattia, aveva deciso di ritirarsi a vita privata nella villa di famiglia situata nei dintorni di Torino.

Addio a Vanna Brosio
Privacy Policy