Addio a Satoshi Kon

L'autore di acclamati anime come Perfect Blue e Millennium Actress si è spento a soli 47 anni, a causa di una malattia incurabile.

Ci lascia, a soli 47 anni, Satoshi Kon, uno degli autori più amati del cinema d'animazione giapponese. La triste notizia, destinata a lasciare il segno, soprattutto tra i fan del regista e nel mondo dell'animazione, aveva fatto il giro del web, nelle ultime ore, ma fino all'ultimo si era sperato potesse trattarsi di una svista.

Nato in Giappone nel 1963, Satoshi Kon iniziò la sua carriera negli anni '90, prima come disegnatore di manga, e successivamente nel mondo degli anime, accanto a grandi maestri come Katsuhiro Ōtomo e Mamoru Oshii. Nel 1997 debutta alla regia con lo scabroso thriller Perfect Blue, che ottiene numerosi consensi da parte della critica, oltre che riconoscimenti in ambito internazionale, e gli permette di proseguire il suo lavoro con un buon margine di libertà creativa, e budget più consistenti. Nel 2001 infatti, scrive e realizza Millennium Actress, quindi Tokyo Godfathers, il serial d'animazione Paranoia Agent e Paprika - Sognando un sogno, che fu inserito nella sezione competitiva della 63esima Mostra del Cinema di Venezia.

Addio a Satoshi Kon
Privacy Policy