Addio a Richard D. Zanuck

Il produttore di pellicole leggendarie come Lo squalo e La stangata si è spento all'età di 77 anni. Era il figlio del co-fondatore della 20th Century Fox, Darryl Zanuck, con il quale ebbe rapporti tumultuosi. Tra gli ultimi lavori da lui prodotti, l'ultimo film di Tim Burton, Dark Shadows.

Ci lascia Richard D. Zanuck, produttore di tante pellicole celebri, come La stangata, Lo squalo, Era mio padre - per citarne solo alcune - e figlio di Darryl F. Zanuck, anche lui produttore e co-fondatore della 20th Century Fox. Zanuck si è spento a causa di un attacco cardiaco mentre si trovava nella sua abitazione di Beverly Hills, come ha confermato la sua portavoce, ed era ancora impegnato nel suo lavoro, tanto che tra le ultime pellicole da lui prodotte figurano i lavori più recenti di Tim Burton, tra cui l'acclamato Big Fish, e i lavori più recenti, tra cui Dark Shadows.
Zanuck tuttavia sarà ricordato anche per aver prodotto alcuni film di Spielberg, tra cui Sugarland Express, il già citato Lo Squalo e Cocoon, l'energia dell'universo, ma A spasso con Daisy, che produsse insieme alla sua terza e ultima moglie Lili Fini Zanuck, e gli fruttò un Oscar per il miglior film. Curiosamente, anche la prima moglie di Zanuck si chiamava Lili, e da lei il produttore ebbe due figli, prima di divorziare e risposarsi con Linda Harrison.

Di Zanuck, oltre alle pellicole prodotte, saranno ricordati anche gli scontri con suo padre Darryl, diversissimo da lui sia nel carattere che nell'approccio al lavoro e nei rapporti con i collaboratori, ma soprattutto perchè suo padre fu costretto a licenziarlo dalla Fox, assecondando le pressioni del sindacato dei registi. In seguito Richard ricordò quella fase del loro rapporto dichiarando che per suo padre non era stato facile prendere una decisione del genere: "Io sono riuscito a lasciarmi alle spalle quell'episodio, lui no."

Addio a Richard D. Zanuck
Privacy Policy