Addio a Luigi Magni

A ottantacinque anni si è spento l'autore di In nome del popolo sovrano e Nell'anno del Signore.

Si è spento ieri a Roma il regista e sceneggiatore Luigi Magni. Cantore dela Capitale in tutti i suoi aspetti, Magni era nato a Roma il 21 marzo 1928. Il cineasta debuttò alla regia nel 1968 dirigendo Faustina, ma già dagli anni '50 era attivo come sceneggiatore. Il successo arrivò nel 1969 con il suo secondo lavoro, Nell'anno del Signore, commedia ambientata nella Roma papalina e risorgimentale interpretata da Nino Manfredi, Enrico Maria Salerno e Claudia Cardinale. Seguirono il farsesco Scipione detto anche l'africano, La via dei babbuini, il collettivo Signore e signori, buonanotte e In nome del Papa Re che gli fruttò il David di Donatello nel 1977.

Da Nell'anno del Signore in poi Magni creò uno stretto sodalizio con Nino Manfredi che diresse in numerosi lavori, tra cui il celebre In nome del popolo sovrano del 1990. Dopo la morte dell'attore, sopraggiunta nel 2004, Magni non ha più diretto film. Nel 2008 ricevette il David di Donatello alla carriera per celebrare i suoi 80 anni e i 40 anni di attività artistica.

Addio a Luigi Magni
Privacy Policy