Alien

1979, Fantascienza

Addio a H.R. Giger, il papà di Alien

Si è spento il visionario artista che, insieme a Carlo Rambaldi, contribuì a creare il look del mostruoso alieno al centro dell'opera di Ridley Scott.

L'artista svizzero H.R. Giger, che ha contribuito a creare il look di una delle più iconiche creature di tutti i tempi in Alien di Ridley Scott, si è spento all'età di 74 anni. Giger è deceduto in ospedale in seguito ai postumi di una grave caduta.

Giger è noto soprattutto per aver dato forma al mostro biomeccanico di Alien ispirato, pare, da alcuni incubi notturni. Nato in Svizzera nel 1940, la famiglia lo voleva farmacista, temendo che l'arte fosse un'attività poco remunerativa. Ma Giger, appasionato di design, continuò a formarsi in quel'ambito e nel 1962 si trasferì a Zurigo per studiare architettura e design industriale. Dopo una lunga carriera come interior designer, decise di dedicarsi a tempo pieno all'arte occupandosi di disegni e pittura a olio e stringendo amicizia con Salvador Dalí. Le bozze dei suo lavori denunciano un'influenza dell'opera di Lovecraft, in particolare del Necronomicon.

Proprio questa passione per Lovecraft fece incontrare Giger con Dan O'Bannon, cosceneggiatore di Alien, noto per la sua collaborazione con Alejandro Jodorowsky per Dune. O'Bannon, colpito dai disegni di Giger per Dune, progetto che non vide mai la luce, decise di coinvolgerlo nel design della creatura di Alien. Nonostante la preoccupazione degli executives di Fox , i quali temevano che l'opera di Giger risultasse troppo spaventosa, Scott si servì del suo lavoro e di quello di Carlo Rambaldi per portare alla vita l'originale essere alieno. Il risultato ottenne un Oscar per gli effetti speciali e resterà impresso per sempre nella memoria del pubblico. H.R. Giger ha anche diretto diversi cortometraggi e documentari, inclusi Swiss Made, Tagtarum e Necronomicon.

Addio a H.R. Giger, il papà di Alien
Privacy Policy