Addio a Gian Luigi Rondi, decano dei critici

Si è spento nella notte il celebre critico cinematografico, già direttore della Mostra di Venezia e Roma.

Si è spento nella notte nella sua casa romana Gian Luigi Rondi, decano dei critici cinematografici e presidente dei David di Donatello. Rondi, originario di Tirano, in Valtellina, dove era nato il 10 dicembre 1921, iniziò a lavorare come critico di teatro e poi di cinema nel 1946 sulle colonne de Il Tempo.

E' stato direttore e presidente della Mostra del Cinema di Venezia e, più di recente, del Festival di Roma insieme a Piera Detassis. Era Cavaliere di Gran Croce e Grande Ufficiale della Repubblica Italiana e Legion d.'Onore di Francia.

Rondi ha, inoltre, fondato gli Incontri del Cinema di Sorrento, il Festival delle Nazioni a Taormina, nato nel 1070, e ha collaborato con Spoleto. Di recente il critico aveva pubblicato Le mie vite allo specchio. Diari 1947-1997, cinquant'anni di memorie, annotazioni e analisi in cui lo scrittore svela i retroscena della sua vita e della sua attività professionale

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Addio a Gian Luigi Rondi, decano dei critici
Cinema italiano: non ancora Veloce come il vento, ma nemmeno più un Perfetto sconosciuto
I grandi della commedia italiana: 15 attori, 15 film e 15 scene cult
Privacy Policy