Addio a Carla Del Poggio

L'attrice napoletana, popolare tra gli anni '40 e '50, si è spenta stanotte a Roma. Appena quindicenne, debuttò nel cinema con De Sica, e successivamente recitò in tantissimi film di Alberto Lattuada, che sposò nel 1945.

Si è spenta questa notte a Roma l'attrice Carla Del Poggio, celebre per aver interpretato numerose pellicole intorno agli anni Quaranta e Cinquanta, in particolare quelle dirette da suo marito Alberto Lattuada. La Del Poggio, il cui vero nome era Maria Luigia Attanasio, era nata a Napoli nel 1925 e aveva abbandonato gli studi per imparare le lingue straniere e dedicarsi alla danza. In seguito si ritroverà a frequentare il Centro Sperimentale di Cinematografia, dove sarà scelta da Vittorio De Sica come protagonista del suo Maddalena, zero in condotta, del 1940.

La vera svolta arriva tre anni dopo, con Incontri di notte, sul set del quale fa la conoscenza di Alberto Lattuada, di undici anni più grande di lei, che sposerà nel 1945 e al quale resterà legata fino alla scomparsa dello sceneggiatore e regista, avvenuta cinque anni fa. Oltre che con Lattuada lavora con registi come Pietro Germi e Giuseppe De Santis, ma anche con grandi nomi del nostro cinema come Anna Magnani e Massimo Girotti.
Alla carriera cinematografica, dalla quale si ritira verso la fine degli anni '50 per dedicarsi alla famiglia, affianca l'impegno teatrale che la porta a recitare anche con Eduardo De Filippo (nella stagione '55-'56) e con Macario. Negli anni '60 fa qualche sporadica apparizione televisiva (soprattutto per opere di prosa) fino al ritiro definitivo.

I funerali della Del Poggio saranno celebrati domani pomeriggio nella Chiesa degli Artisti di Piazza del Popolo, a Roma.

Addio a Carla Del Poggio
Privacy Policy