Addio, 007: è morto Roger Moore, star dei film di James Bond

La leggendaria star dei film di 007 aveva 89 anni ed era malata di tumore. La sua scomparsa è stata confermata dai suoi familiari.

Ci lascia sir Roger Moore, uno dei volti più iconici del cinema britannico, nonché simbolo indiscusso della saga di 007. Insieme a star del calibro di Sean Connery e Pierce Brosnan, Moore è stato tra coloro che hanno interpretato in più occasioni il celebre agente agente segreto. Moore aveva 89 anni ed era malato di tumore. I familiari dell'attore hanno annunciato la sua scomparsa con un tweet sul suo profilo ufficiale.

Nato nel 1927 nel quartiere di Stockwell a Londra, Moore dimostra sin da giovane il suo interesse nel mondo dello spettacolo ed entra all'Accademia Reale di Arti Drammatiche. Le rette sono pagate dal regista Brian Desmond Hurst Hurst, che in seguito recluta Moore come comparsa nel suo film Il duca e la ballerina. Nella seconda metà degli anni '40 il giovane compare in numerosi film, tra cui Cesare e Cleopatra, sul set del quale conosce Stewart Granger, il suo mito cinematografico. All'Accademia ha anche la possibilità d'incontrare la sua futura collega Lois Maxwell, che nei film di James Bond vestirà i panni di Miss Moneypenny.

A 18 anni, poco dopo la fine della guerra, Roger si arruola nel servizio militare e successivamente si ritrova al comando di una piccola compagnia di deposito nella Germania dell'Est per conto della Royal Army Service Corps. Dopo questa breve carriera nell'esercito Moore si dedica al cinema ed è accolto sotto l'ala di maestri come Spike Milligan, ma al tempo stesso accetta di posare per alcune campagne pubblicitarie. Appare per la prima volta in televisione nel 1950 nello show Drawing Room Detective, uno spettacolo in cui gli spettatori da casa erano invitati a scoprire indizi su crimini messi in scena.

Roger Moore in una scena del film Octopussy operazione piovra

Nel 1953 si trasferisce negli Stati Uniti dopo aver ottenuto un contratto con la Metro Goldwyn Mayer, ma per sua stessa ammissione i suoi primi film con la grande major furono quasi tutti insuccessi. Moore continua a lavorare per il cinema e la televisione. Il suo primo ruolo importante è quello del cugino Beau nella serie Maverick grazie al quale attira l'attenzione del pubblico. Lo stesso anno Dirk Bogarde rinuncia ad interpretare il protagonista di Vento di tempesta e Roger Moore lo rimpiazza.

Nel 1962 firma un contratto per vestire i panni di Simon Templar, protagonista del serial Il santo. Grazie a questo personaggio Moore è lanciato definitivamente come divo, e si fa conoscere in tutto il mondo. Più apprezzato all'estero che negli Stati Uniti, nemmeno la sua partecipazione alla serie tv Attenti a quei due, al fianco di Tony Curtis, serve a farlo amare dagli spettatori americani: Moore è sempre rimasto un mito solo in Europa. Non sorprende che la star sia scelta come sostituto di Sean Connery per i film di James Bond, l'eroe creato da Ian Fleming che probabilmente gli darà maggiore fama. Il primo film in cui interpreta il personaggio è Agente 007 - Vivi e lascia morire, pellicola che incassa più dell'ultimo film con Connery, Agente 007, una cascata di diamanti. Moore impersonerà Bond in altri sei film, prima di passare il testimone a Timothy Dalton, ritenuto più adatto al ruolo vista la giovane età.

Leggi anche:

Durante gli anni '70 Moore non si era limitato a lavorare nei film di 007, ma aveva preso parte a titoli come Ci rivedremo all'inferno (1976), I quattro dell'oca selvaggia (1978) e Attacco: piattaforma Jennifer (1979). Tra le partecipazioni più recenti dell'attore si ricordano quelle in Spice Girls - Il Film (1997) e nel serial televisivo Alias.

Addio, 007: è morto Roger Moore, star dei film di...

Mostra i vecchi commenti

James Bond: I 10 migliori nemici della superspia britannica
Privacy Policy