Adam West: "I nuovi Batman? Troppo violenti"

L'interprete del supereroe nella serie degli anni '60 ha espresso la sua opinione sui nuovi lungometraggi dedicati al personaggio.

Adam West, l'iconico interprete di Batman nella serie degli anni '60, ha rivelato quello che pensa dei nuovi lungometraggi dedicati ai supereroi e alla storia di Bruce Wayne, che considera troppo dark e violenti.
L'attore, durante la sua apparizione al New York Comic-Con, ha spiegato: "Nei nuovi film Batman è veramente pieno di voglia di vendicarsi e rabbia repressa... Sono veramente dark. Basta con la violenza. Lasciate che il costume faccia il lavoro. E metteteci un po' di umorismo. Penso che sia arrivato il momento di andare oltre quell'approccio alla violenza".

Leggi anche: Come il Batman di Christopher Nolan ha cambiato per sempre i cinecomic

Ben Affleck, recentemente, aveva risposto a chi accusava Batman v Superman: Dawn of Justice di essere troppo dark dichiarando: "E' stato un grande film. E' andata a vederlo più gente di ogni altro film che io abbia mai realizzato. E' stato il mio più grande successo. E tuttavia ha ottenuto molte recensioni negative. Quel film è stato interessante perché non è stato giudicato per quanto riguarda l'esecuzione ma anche per la sua atmosfera".

Che ne pensate dell'opinione di West? Vorreste dei film dedicati a Batman meno "oscuri"?

Adam West: "I nuovi Batman? Troppo violenti"
Ben Affleck frena su Batman: "Non c'è ancora un film"
Batman: Ben Affleck meglio di Michael Keaton, parola di Kevin Smith
Privacy Policy