Aaron Sorkin debutta alla regia con Molly’s Game


Un memoir ambientato nel mondo del poker di lusso sarà la prima palestra registica dello scrittore.

Aaron Sorkin debutta alla regia con Molly’s Game

Dopo aver firmato tante sceneggiature di prestigio, Aaron Sorkin si prepara a fare il debutto dietro la macchina da presa. La sua prima regia si intitolerà Molly's Game ed è un progetto a cui, in un primo tempo, si era accostato per adattare il memoir di Molly Bloom. Il film sarà prodotto da Mark Gordon ed Amy Pascal per Sony Pictures.

Il libro, pubblicato nel 2014, racconta la storia di Molly Bloom, ragazzina cresciuta nell'ombra del fratello, campione di sci in Colorado. Desiderosa di ottenere lo stesso successo, la ragazza si impegna al massimo come studente e come atleta, ma ben presto prova il desiderio di vivere liberamente la propria giovinezza e di sfuggire alla disciplina. Così abbandona lo sport dando vita a un'attività imprenditoriale legata al gioco del poker. Tra i suoi clienti figurano star come Leonardo DiCaprio e Ben Affleck, politici e finanzieri così potenti da poter modificare i mercati e, con essi, il corso della storia. Molly descrive questo mondo di lustrini, denaro e segretezza che l'ha messa a contatto con magnati russi e membri della mafia italiana finché non si è trovata di fronte un avversario impossibile da battere: il governo degli Stati Uniti.

Aaron Sorkin: "Denzel Washington sarebbe stato un grande Steve Jobs"
Steve Jobs: genio, idealismo e leggenda nel nuovo capolavoro firmato Sorkin
Privacy Policy