34° Fantafestival: a Roma in arrivo James Moran

Domani, martedì 15 luglio, l'incontro con lo sceneggiatore James Moran e l'anteprima italiana del messicano We Are What We Are, in collaborazione con Rai 4.

Domani, martedì 15 luglio, nella seconda giornata di questa 34° edizione del Fantafestival (Mostra Internazionale del Film di Fantascienza e del Fantastico - dal 14 luglio al 7 settembre 2014), ci sarà l'incontro con lo sceneggiatore James Moran, autore di un celebre episodio di Doctor Who ambientato a Pompei e girato negli studi di Cinecittà e della terza e più acclamata stagione di Torchwood. L'evento è promosso da Proiezioni Mentali, in collaborazione con l'associazione culturale Misty Flyp, il Coffee Bean, I Love Pins e ovviamente il Fantafestival.

Locandina dell'horror 'cannibalico' messicano We Are What We Are.

Domani, il Concorso darà ampio spazio anche al cinema italiano di genere con il film ad episodi 17 a mezzanotte e Sorrounded, titolo recentemente sbarcato nelle nostre sale, firmato da Laura Girolami e Federico Patrizi. Tanti i registi coinvolti nel primo, da Daniele Misischia a Edo Tagliavini, che hanno dato vita ad un film in cui tutto accade 17 minuti prima della mezzanotte. Un horror collettivo (17 corti di varia durata) che ha coinvolto diciotto registi) appartenenti al cinema underground italiano. Il film inizia con un episodio-cornice, diretto da Davide Pesca: un uomo grasso è tenuto prigioniero in una lurida stanza, con un orologio che scandisce i 17 minuti che mancano alla mezzanotte. Dopo ogni corto, le lancette scatteranno sempre di un minuto. In coda, ritroveremo l'uomo grasso, in un finale esplosivo, circolare e a sorpresa. Surrounded racconta invece le peggiori ventiquattro ore nella vita di una giovane insegnante. Rimasta sola nella sua villa di campagna completamente isolata, la donna inizia ad essere perseguitata da invisibili e inafferrabili presenze, che la assedieranno sempre più con il sopraggiungere della notte. E', invece, una co-produzione franco-italiana Phantasmagoria. Tre le terrificanti storie dell'orrore, dirette da Mickael Abbate, Domiziano Cristopharo e Tiziano Martella.

Presentata fuori concorso la pellicola messicana We Are What We Are, diretta da Jorge Michel Grau, di cui è stato fatto anche un remake USA nel 2013. Qui i protagonisti sono cannibali, poco inclini però ad uccidere i loro pasti. Inedito in Italia, verrà trasmesso su Rai 4 e presentato in anteprima italiana al Fantafestival in collaborazione con Rai 4. Quanto ai cortometraggi, ancora una ricca sezione di Fantacorti. Tanti titoli e uno sguardo privilegiato alla Spagna con FantaSpagna, raccolta di ottimi cortometraggi provenienti da un Paese da sempre attento al genere e alle sue diramazioni.

34° Fantafestival: a Roma in arrivo James Moran

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy