Taj Mahal

2015, Drammatico

1.0
Taj Mahal (2015)
Genere
Drammatico
Durata
Regista

Durante l'attacco terroristico a Mumbai del 2008, la giovane Louise è in vacanza in India e resta intrappolata in una delle suite di un hotel di lusso. La sua unica possibilità di comunicare con il mondo esterno è rappresentata dal cellulare, che le permette di rimanere in contatto con il padre, il quale sta cercando in tutti i modi di raggiungerla mentre la città è nel caos più totale.



#TajMahal è furbo, irritante e privo di sostanza. Un thriller completamente privo di vita.
Perché ci piace
  • La protagonista Stacy Martin incarna degnamente la disperazione e l'istinto di sopravvivenza di una persona in pericolo mortale.
Cosa non va
  • La storia (vera) è appesantita da un fastidioso eccesso di retorica, fino al finale didascalico e furbo che dura un quarto d'ora di troppo.
  • Il cameo di Alba Rohrwacher vorrebbe aggiungere pathos e tensione, ma accresce solo l'irritazione.
  • La suspense è notevole per la sua totale assenza per tutta la durata del film.

Le vostre recensioni