Senna - curiosità

2010, Documentario

3.9
Curiosità e citazioni

Curiosità


  • Date di uscita e riprese - Senna è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 11 Febbraio 2011 (Universal Pictures); la data di uscita originale è: 25 Maggio 2011 (Francia).

    ● ● ●
  • Un biopic ufficiale - Il film documentario Senna è stato realizzato con la collaborazione ed il consenso della famiglia di Ayrton Senna, che per la prima volta ha approvato la produzione di un film documentario sulla sua vita; della società della Formula Uno, che ha consentito l'utilizzo di materiale visivo mai mostrato prima; e dell'Istituto Ayrton Senna, la fondazione di beneficienza creata dopo la sua morte, che offre la possibilità di ricevere un'istruzione a milioni di bambini brasiliani dalle precarie condizioni economiche.

    ● ● ●
  • Voci senza volti - Un aspetto particolare del documentario Senna è il fatto che non sono mostrate le facce delle persone intervistate. Le interviste sono in voice-over ed estratte da filmati di repertorio.
    Il produttore Eric Fellner ha spiegato che il regista Asif Kapadia si è sempre opposto all'idea che il pubblico vedesse le persone intervistate che parlavano ed ha insistito molto in proposito. "Credo che renda il documentario abbastanza unico perché è una cosa che non si è vista spesso. Si, abbiamo dovuto aggiungere delle voci fuori campo, ma c'è comunque tantissimo Ayrton Senna", spiega Fellner. "Ti sembra che sia lui a raccontarti la storia dal principio alla fine e io credo anche che aumenti la fiducia dello spettatore". Continua Kapadia: "Inizialmente, io e Manish abbiamo messo insieme un corto di appena dieci minuti servendoci perlopiù di filmati ricavati da YouTube, e già da allora ci siamo resi conto che questo tipo di approccio averbbe funzionato. A cosa serviva mostrare i volti degli intervistati?".
    Le interviste con gli altri piloti - nonostante la sua rivalità con Senna, Prost ha portato la bara al funerale del pilota , dedicando generosamente ai filmaker molto tempo - e con i commentatori sportivi, insieme ai racconti della sua famiglia, accompagnano i filmati di repertorio selezionati con grande attenzione.