Seconda primavera

2015, Drammatico

4.4
Seconda primavera (2015)
Genere
Drammatico
Durata
Regista
Uscita ITA

L'architetto cinquantenne Andrea vuole vendere la sua villa in riva al mare. Conosce così l'anestesista Rossana, sposata con Riccardo, un commesso trentenne con ambizioni da scrittore dieci anni più giovane di lei. Durante la festa di San Silvestro, Andrea fa conoscere a Riccardo Hikma, sorella più piccola di un ristoratore tunisino cui deve fare un lavoro di ristrutturazione. Le conseguenze di questo incontro emergeranno drammaticamente in primavera...



#Secondaprimavera è uno di quei film troppo distanti da ciò che raccontano per poter essere realmente apprezzato
Perché ci piace
  • Buona la fotografia calda che riflette costantemente l'interiorità inespressa del protagonista.
  • Le ambientazioni sono un esempio di estetica mediterranea, in particolare gli interni.
Cosa non va
  • Il sempre più evidente distacco dai presunti "autori" del cinema italiano dalla realtà in cui viviamo porta a dialoghi e situazioni a dir poco posticci.
  • La banalità della sceneggiatura, che riflette il bisogno personale di riflettere su un'imminente senilità più che di raccontare.
  • L'assorbimento di autori più grandi che non si è ben digerito e non ha portato alla rielaborazione personale di temi e stilemi.

Le vostre recensioni