Le belve - curiosità

2012, Poliziesco

3.0
Curiosità e citazioni

Curiosità


  • Date di uscita e riprese - Le belve è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 25 Ottobre 2012 (Universal Pictures); la data di uscita originale è: 06 Luglio 2012 (USA).
    Le riprese del film si sono svolte nel periodo 06 Luglio 2011 - 30 Settembre 2011 in Indonesia e USA.

    Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

    Moyo Island, Nusa Tenggara Barat, Indonesia
    'Rat Beach', Torrance, California, USA
    Laguna Beach, California, USA
    Los Angeles, California, USA
    Malibu, California, USA
    Orange County, California, USA
    Pacific Palisades, Los Angeles, California, USA
    Santa Clarita, California, USA

    ● ● ●
  • Sopravvissuti - Alla fine delle riprese de Le belve, Blake Lively ha regalato a tutti i membri della crew una t-shirt con su scritto Sono sopravvissuto ad Oliver Stone. Questo perchè le riprese del film si sono rivelate particolarmente intense, al punto che l'attrice ha paragonato il lavoro a fianco del regista di Platoon ad "una corsa sul percorso dedicato a Jurassic Park, che è agli Studios Universal"

    ● ● ●
  • Un incontro 'alcolico' - Oliver Stone ha raccontato che durante le ricerche per lo sviluppo della sceneggiatura de Le Belve, lui e Benicio del Toro hanno incontrato un gruppo di veri narcotrafficanti messicani e l'esperienza, come si può immaginare, si è rivelata particolarmente intensa e "alcolica".
    "Ci avevano segnalato un tizio a Tijuana che lavora con un cartello di droga" - ha spiegato il regista - "un tipo affascinante. L'abbiamo incontrato più volte e lui ci ha presentati ad altre persone. Il primo incontro è stato formale. Durante il secondo invece, io e Benicio abbiamo mandato giù 25 shot di tequila per pranzo. Questo aveva una collezione privata di tequila e lo stesso giorno ci ha mostrato uno dei suoi uffici nei quali stava preparando della tequila basata sulle formule di un centenario cinese. Ed è stato in quel momento che ho capito cosa avevo bevuto fino ad allora... è stato disgustoso: distillato di tarantole, scorpioni, serpenti a sonagli, un cobra, genitali di toro... tutto insieme, in questa tequila che tra l'altro era ottima."

    ● ● ●
  • Specifiche tecniche - Girato in: 35 mm.
    Proiettato in: 35 mm e D-Cinema.
    Rapporto immagine: 2,35 : 1.
    Colore: a colori e bianco e nero.
    Formato audio: SDDS, Datasat e Dolby Digital.
    Lingua originale: inglese.

    ● ● ●
  • Un paradiso... artificiale - Per ragioni di natura legale, tutte le piante di marijuana utilizzate nel film Le belve sono finte. Gli scenografi del film hanno fatto visita a piantagioni legali di marijuana utilizzata in farmacologia per documentarsi.

    ● ● ●
  • Belve mancate - Leonardo DiCaprio, Tom Hardy, Garrett Hedlund e James Franco sono stati considerati per il ruolo di Ben in Le Belve. Per il ruolo di O invece era stata scritturata Jennifer Lawrence, che ha rinunciato per interpretare The Hunger Games, e si era pensato anche a Olivia Wilde, Abbie Cornish, Amber Heard e Teresa Palmer. Lindsay Lohan aveva espresso interesse nel ruolo, mentre Uma Thurman era stata scritturata per il ruolo di Paqu, la madre di O, ma le sue scene sono state eliminate dal montaggio finale.

    ● ● ●
  • Taylor e l'allenamento contro le Belve - Oliver Stone ha scritturato Taylor Kitsch per Le belve dopo averlo visto recitare in Battleship. Taylor si è preparato al ruolo allenandosi con un team di veri Navy SEALS e ha girato le sequenze d'azione senza l'ausilio di uno stuntman.

    ● ● ●
  • Una ragazza al poligono - Per il ruolo che ha interpretato ne Le belve, Oliver Stone ha chiesto a Blake Lively di esercitarsi al poligono. Nonostante l'attrice non avesse esperienza con le armi da fuoco, i primi tre colpi da lei sparati durante le esercitazioni sono andati perfettamente a segno.

    ● ● ●
  • Zia Blake tra 'belve' e nipoti - Poco prima della premiere losangelina di Le belve, Blake Lively si è trovata in difficoltà, perchè aveva accettato di badare ai figli di sua sorella - che erano insieme a lei, nel suo hotel - ma sua sorella, che era impegnata a far shopping, non si è presentata all'orario prestabilito per ritirare i bambini, e quindi zia Blake ha quasi pensato di portarli alla premiere del film - che tra l'altro è anche vietato ai minori.
    Dopo la premiere del film a Hollywood, la Lively non ha avuto modo di rilassarsi, perchè ha dovuto prendere subito un aereo per New York, dove ha concesso altre interviste per promuovere la pellicola.