Monsters & Co. - curiosità

2001, Animazione

4.4
Curiosità e citazioni

Citazioni


  • Ah, i bambini di oggi! Non si lasciano spaventare come una volta.
  • We scare because we care. ("Facciamo paura, ma con cura")

Curiosità


  • Date di uscita e riprese - Monsters & Co. è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 15 Marzo 2002; la data di uscita originale è: 02 Novembre 2001 (USA).
    Le riprese del film si sono svolte nel periodo 01 Aprile 1996 - 01 Novembre 2000.

    ● ● ●
  • Con Ribelle, la Pixar fa 'tredici' - Nel 2012, l'uscita americana di Ribelle - The Brave, segna per la Pixar il 13esimo debutto di un suo film in vetta al boxoffice. Tutti gli altri dodici lavori precedenti della Pixar infatti - Toy Story, A Bug's Life, Toy Story 2, Monsters & Co., Alla ricerca di Nemo, Gli incredibili, Cars - motori ruggenti, Ratatouille, WALL·E, Up, Toy Story 3 - La grande fuga e Cars 2 - hanno esordito nella prima posizione della top ten al loro esordio nelle sale.

    ● ● ●
  • I classici Disney e Pixar ritornano in sala in 3D stereoscopico - Con il ritorno in auge del 3D stereoscopico - migliorato dalle nuove tecnologie - diversi classici Disney e Pixar escono nuovamente nelle sale, dopo l'opportuna conversione in 3D. La Disney ha rilanciato La Sirenetta in 3D (in uscita negli USA a settembre 2013), La bella e la bestia in 3D (in uscita negli USA a gennaio 2012) e Il Re Leone in 3D (uscito a settembre 2011 negli USA). La Pixar a sua volta ha puntato su Alla ricerca di Nemo in 3D (in uscita negli USA a settembre 2012) e Monsters & Co. in 3D (in uscita negli USA nel gennaio 2013)

    ● ● ●
  • Specifiche tecniche - Girato in: Digitale.
    Proiettato in: 35 mm e Digitale.
    Rapporto immagine: 1,85 : 1.
    Colore: a colori.
    Formato audio: SDDS, Dolby Digital e DTS.
    Lingua originale: inglese.

    ● ● ●
  • Meraviglie virtuali - Solo la pelliccia del personaggio di Sullivan ha richiesto l'animazione di oltre tre milioni di peli, ognuno mosso indipendentemente con straordinari effetti realistici. Un altro software, inoltre, ha permesso alla maglietta di Boo, l'unico personaggio umano della storia, di muoversi indipendentemente dal suo corpo.
    Per il film, interamente realizzato al computer, sono stati necessari quattro anni di lavoro ed oltre cento milioni di euro di investimento.