La idea de un Lago

2016, Drammatico

2.0
La idea de un Lago (2016)
Genere
Drammatico
Durata

Prima che nasca il suo primogenito, Inès, fotografa professionista, decide di portare a termine un libro: un lavoro fotografico legato ai ricordi d’infanzia che la riconduce sempre nello stesso luogo, la casa di famiglia nel sud dell’Argentina, che ha segnato la sua giovinezza e forgiato la sua personalità. In quel luogo, quando aveva due anni, è stata scattata l’unica foto che Inès conservi ancora di sé e di suo padre prima che quest’ultimo scomparisse, vittima della dittatura militare. Questa foto è il punto di partenza di un puzzle in cui frammenti di memoria si mescolano svelandoci la relazione che lega Inès alla madre e al fratello.



#LaIdeaDeUnLago puzzle di ricordi che mescola passato e presente in un continuum affascinante, ma troppo fragile
Perché ci piace
  • La idea de un lago riesce a esplorare la bellezza e la profondità del Sudamerica con pochi tocchi.
  • Il film contiene belle idee di regia, come l'automobile che danza sul lago insieme alla protagonista da piccola.
Cosa non va
  • Il tema della dittatura resta in secondo piano per via della dimensione emotiva che prende il sopravvento sul racconto.
  • I continui salti temporali rendono il racconto poco chiaro. Troppo non detto confonde le idee allo spettatore.
  • Il brusco finale lascia troppe domande senza risposta.

Le vostre recensioni