La città incantata

2001, Animazione

4.6
La città incantata (2001)
Genere
Animazione, Fantastico, Ragazzi
Durata
Regista
Uscita ITA

Chihiro è una ragazzina di dieci anni, capricciosa e testarda, convinta che l'intero universo debba sottostare ai suoi capricci. Quando i suoi genitori, Akio e Yugo, le dicono che devono cambiare casa, la bambina va su tutte le furie e non fa nulla per nascondere la sua rabbia. Abbandonando per sempre la vecchia casa, Chihiro si aggrappa al ricordo dei suoi amici e di un mazzo di fiori, ultime tracce della sua vecchia vita. Arrivati in fondo ad una misteriosa strada senza uscita, Chihiro ed i suoi genitori si trovano davanti ad un immenso edificio rosso sulla cui facciata si apre una galleria che li conduce ad una città fantasma, dove li aspetta un sontuoso banchetto. Akio e Yugo si gettano famelici sul cibo e vengono trasformati in maiali sotto gli occhi della figlia. Sono scivolati in un mondo abitato da antiche divinità e esseri magici, governato da una strega malvagia, l'arpia Yubaba...



#LaCittàIncantata è magia pura dall'inizio alla fine. Un vero gioiello.
Perché ci piace
  • Come in tutti i film di Hayao Miyazaki, il tocco da maestro a livello artistico - si vede l'animazione tradizionale, oggi molto rara, in tutta la sua gloria - è insuperabile.
  • Incantevole, toccante ed orrifica a momenti alterni, la storia è perfettamente calibrata per raggiungere un pubblico vasto e variegato, smentendo il luogo comune sull'animazione come un mezzo narrativo "per bambini".
  • La caratterizzazione dei personaggi è precisa e riuscitissima.
Cosa non va
  • Alcune sequenze potrebbero spaventare i più piccoli.

Le vostre recensioni