J. Edgar

2011, Drammatico

3.3
J. Edgar (2011)
Genere
Drammatico
Durata
Regista
Uscita ITA

J. Edgar Hoover durante la sua vita divenne l'uomo più potente di tutta l'America. Come capo dell'FBI per circa 50 anni, non si fermò davanti a nulla pur di proteggere il suo Paese. Passando attraverso otto Presidenti e tre guerre, Hoover si è lanciato in una guerra contro minacce sia vere che immaginarie, infrangendo spesso anche le regole per proteggere i suoi concittadini. Era molto schivo nella sua vita privata quanto in quella pubblica, permettendo solo ad un ristretto gruppo di persone di far parte della sua vita. Il suo collaboratore più stretto, Clyde Tolson, era anche uno dei suoi amici più cari; la sua segretaria, Helen Gandy, probabilmente la persona a lui più vicina, gli è rimasta fedele fino alla fine...e oltre. Solo la madre lo lascerà, lei che era stata la sua più grande ispirazione e coscienza.



#JEdgar non è tra i film migliori di #Eastwood, ma rimane un'operazione interessante, con un #DiCaprio strepitoso
Perché ci piace
  • Clint Eastwood analizza con la sua solita asciuttezza la figura controversa di J. Edgar Hoover, senza giudicare, in un modo o nell'altro, lo scomodo protagonista.
  • La ricostruzione estetica dell'America che fu è degna dei classici dell'epoca d'oro di Hollywood.
  • Leonardo DiCaprio è, come sempre, assolutamente gigantesco.
Cosa non va
  • Il trucco usato per invecchiare DiCaprio e (soprattutto) Armie Hammer non è particolarmente convincente.
  • Chi non è interessato a certi aspetti della Storia americana rischia a tratti di non farsi prendere dal film, che procede con passo piuttosto pacato.

Le vostre recensioni