Into Paradiso - curiosità

2010, Commedia

3.0
Curiosità e citazioni

Curiosità


  • Date di uscita e riprese - Into Paradiso è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 11 Febbraio 2011 (Cinecittà Luce).
    Le riprese del film si sono svolte in Italia.

    Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

    Napoli, Italia

    ● ● ●
  • Alleggerire una storia d'immigrazione - Paola Randi ha dichiarato che l'idea di realizzare la commedia Into Paradiso le è nata dall'immagine dell'immigrazione in Italia: "L'argomento mi sta a cuore, da un lato perché in famiglia siamo tutti emigrati da qualche parte, e dall'altro perché ho lavorato per dodici anni in organizzazioni che si occupavano di interventi di cooperazione allo sviluppo". Per trattare con ironia un argomento così importante la regista ha affermato di aver avuto tra i modelli cinematografici La grande guerra di Monicelli e Il dottor Stranamore di Kubrick.

    ● ● ●
  • L'animazione aiuta a sognare - Nel film Into Paradiso per mostrare il mondo interiore di Alfonso, il protagonista, e i sogni che lui fa ad occhi aperti è stata utilizzata una sequenza animata. Grazie a questa tecnica la regista ha reso più originale il piccolo universo del suo personaggio e ha potuto trasmetterne l'emotività.
    "Non credo che l'esperienza onirica sia più "libera" di quanto non sia quella del "sogno ad occhi aperti". Credo che il sogno ad occhi aperti sia la forma primaria della creazione artistica e che sia completamente libera in quanto frutto di un flusso continuo di scelte, ed è nella nostra capacità e possibilità di scegliere che risiede la nostra libertà. Per questo rappresento sogni ad occhi aperti, sono gli unici elementi di creazione libera che appartengono a tutti e che tutti esercitiamo", ha spiegato la regista esordiente.

    ● ● ●
  • Venezia 2010 - Presentato nella sezione Controcampo Italiano della 67. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia (2010).