Human Flow

2017, Documentario

3.0
Human Flow (2017)
Genere
Documentario
Durata
Regista
Uscita ITA

Documentario girato in 23 paesi del mondo nel corso di un anno per fare il punto sulla situazione della crisi dei migranti. Il film fotografa la situazione di oltre 65 milioni di persone che hanno lasciato le loro case in cerca di una vita migliore.



#HumanFlow: lo sguardo lirico di #AiWeiwei si fa grido di denuncia globale nel narrare il dramma dei migranti
Perché ci piace
  • L'urgenza del tema spinge Ai Weieei a confezionare un puzzle di mondi accomunati dalla stessa piaga.
  • Il regista non manca di inquadrare il fenomeno delle migrazioni di massa in un preciso contesto sociopolitico, ma questo aspetto è secondario rispetto al dramma umano che è ciò che sembra stargli veramente a cuore.
  • Tante le sequenze che resteranno impresse per l'eleganza visiva e per l'incredibile fotografia.
  • Pur trattando un tema così delicato, Ai Weiwei non rinuncia alla sua proverbiale ironia.
Cosa non va
  • La presenza di Ai Weiwei nel film è costante, a tratti ingombrante: non tutti l'apprezzeranno.
  • Il regista sceglie di mostrare anche momenti intimi, risvolti privati del dramma, che possono turbare.
  • A tratti la visione poetica ha la meglio sulla denuncia sociale.

Le vostre recensioni