Clerks II - curiosità

2006, Commedia

3.3
Curiosità e citazioni

Citazioni


  • "Io non capisco perché non riesci ad essere contento che il tuo migliore amico ha finalmente trovato una donna che l'ama".
    "Tu non sei in elenco come donna per me. Potresti pure essere un maschio".
    "Davvero?".
    "Per me sei diventata asessuata da quando lui ha cominciato a visitarti la gnocca".
  • "Lei è la tua capa. Non puoi essere amico della capa".
    "No, tu non puoi essere amico della tua capa. A me la mia capa piace".
    "Ho la sensazione che ci sia qualcosina fra voi due".
    "Cazzate".
    "Passi un casino di tempo a parlare con lei".
    "Passo un casino di tempo a parlare anche con te".
    "E infatti ho sempre pensato che per me hai un'attrazione omosessuale repressa".
  • "Credo che il matrimonio vada contro il nostro istinto naturale".
    "Di essere amati?".
    "Di scopare, sempre, il più possibile… Spargere il seme e conservare la specie. Quello che ci propongono nei film e nei cioccolatini è solo pubblicità, fatta per farci sposare, avere figli e mandare avanti l'economia. Il matrimonio è soltanto la base dell'economia".
    "Non sei un po' troppo cinica?… Vorresti dirmi che non credi nell'amore?".
    "Nell'amore romantico? No. Cioè, io amo i miei genitori, la mia macchina, amo te, ma l'amore romantico? Cuoricini e cioccolatini? L'uomo della mia vita che è lì ad aspettarmi? Dai, sai quante persone ci sono là fuori? Calcolando le probabilità, ce n'è sempre uno migliore di quello che poi finisci per sposare".
  • "Continuavi a spiegarci come avresti preso in mano la tua vita e che cosa hai fatto? Hai lavorato in quel cazzo di negozio finché non è bruciato".
    "Ho seguito i corsi all'università".
    "E hai mollato".
    "Perché tu hai smesso di andarci!".
    "Era solo un modo di passare il tempo quel cazzo di corso, lo sai! Un semestre abbiamo fatto Criminologia, Cristo santo! Cosa cazzo volevi diventare, Batman?".
  • "Quello sta su una sedia a rotelle!".
    "Infatti l'ho chiamato mezza sega".
  • "Tu non staresti con una col clitoride sopra la media?".
    "No, perché il passo ulteriore sarebbe un cazzo sotto la media".

Curiosità


  • Date di uscita e riprese - Clerks II è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 29 Settembre 2006 (Mikado); la data di uscita originale è: 21 Luglio 2006 (USA).
    Le riprese del film si sono svolte nel periodo 10 Ottobre 2005 - 18 Novembre 2005 in USA.

    Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

    Buena Park, California, USA
    Eagle Rock, Los Angeles, California, USA
    Leonardo, New Jersey, USA
    Middletown, New Jersey, USA
    Quick Stop Groceries - 58 Leonard Avenue, Leonardo, New Jersey, USA
    Red Bank, New Jersey, USA
    Speed Zone - 17871 Castleton Street, City of Industry, California, USA

    ● ● ●
  • Specifiche tecniche - Girato in: 35 mm.
    Proiettato in: 35 mm.
    Rapporto immagine: 1,85 : 1.
    Colore: bianco e nero e a colori.
    Formato audio: Dolby Digital.
    Lingua originale: inglese.

    ● ● ●
  • Clerks: il sequel e il cartoon televisivo - Dodici anni dopo Clerks - Commessi, il regista Kevin Smith ha realizzato un sequel del suo cult interpretato da Brian O'Halloran e Jeff Anderson. Del film è stato realizzato anche uno spin-off televisivo (una serie d'animazione del 2000 dal titolo Clerks e doppiata da Halloran e Anderson) e un cortometraggio dal titolo The Flying Car realizzato per il programma televisivo americano The Tonight Show.

    Nel '95 il regista Michael Lessac realizzò un film televisivo dal titolo Clerks. incentrato sempre sulle giornate Dante e Randal. Kevin Smith - che in quel periodo stava girando Generazione X - non fu coinvolto in nessun modo nella realizzazione del film di Lessac, ma Anderson e O'Halloran si proposero come protagonisti. I due attori non furono scritturati, e quando videro il film, decisero che in fondo era stato meglio così.

    ● ● ●
  • Buffalo Jay - In una sequenza del film Clerks II, l'attore Jason Mewes - che interpreta Jay - si esibisce in una piccante performance pubblica ispirata alla scena de Il silenzio degli innocenti in cui Ted Levine/Buffalo Bill balla davanti allo specchio.