Cantando sotto la pioggia - curiosità

1952, Musicale

4.2
Curiosità e citazioni

Curiosità


  • Date di uscita e riprese - Cantando sotto la pioggia è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 07 Gennaio 1953; la data di uscita originale è: 11 Aprile 1952 (USA).
    Le riprese del film si sono svolte nel periodo 18 Giugno 1951 - 21 Novembre 1951 in USA.

    Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

    Grauman's Chinese Theater - 6925 Hollywood Blvd., Hollywood, Los Angeles, California, USA
    Los Angeles, California, USA
    Metro-Goldwyn-Mayer Studios - 10202 W. Washington Blvd., Culver City, California, USA

    ● ● ●
  • Le fatiche di due 'fidanzate d'America' - In occasione della promozione di One for the Money Katherine Heigl ha raccontato di essersi lamentata spesso per il tempo trascorso sul set del film, che avrebbe preferito passare con la sua famiglia. "Mi stavo lamentando delle troppe ore di lavoro e così uno dei produttori mi ha detto di chiedere a Debbie Reynolds (anche lei nel cast del film) e sulla sua esperienza sul set di Cantando sotto la pioggia. Quando me ne ha parlato sono rimasta scioccata. Mi ha detto che lavoravano venti ore al giorno e che si ritagliava qualche ora di sonno sul divano del suo camerino, e poi tornava al lavoro. Ero convinta che stesse esagerando, poi mi ha raccontato di quando ha dovuto danzare con un piede che le sanguinava, tanto che Gene Kelly aveva chiesto di sospendere le riprese e invece lei volle continuare. Così ho smesso di lamentarmi."

    ● ● ●
  • Specifiche tecniche - Girato in: 35 mm. Proiettato in: 16 mm e 35 mm. Rapporto immagine: 1,37 : 1. Colore: a colori (Technicolor) e bianco e nero. Formato audio: Mono. Lingua originale: inglese.

    ● ● ●
  • Ombrello e termometro - Mentre si girava la celebre scena di Cantando sotto la pioggia in cui Gene Kelly balla e canta la canzone che dà il titolo al film, l'attore-ballerino aveva oltre trentanove gradi di febbre.

    ● ● ●
  • Sonoro traditore - Nel film Cantando sotto la pioggia, Kathy Selden (Debbie Reynolds) offre la sua voce a Lina Lamont (Jean Hagen). Nella realtà è la Reynolds ad essere doppiata in molte parentesi canore (tra cui l'intero brano "Would You") da Betty Noyes, e in alcuni dialoghi dalla stessa Hagen.

    ● ● ●
  • Un canovaccio musicale - La sceneggiatura fu scritta dopo le canzoni: infatti il film doveva essere un modo creativo per rilanciare i numeri musicali della Metro Goldwin Meyer. Betty Comden e Adolph Green dovettero inventare un plot in cui inserire i brani.

    ● ● ●
  • Non troppo "originali" - Soltanto due canzoni furono scritte appositamente per il film: "Moses Supposes", firmata da Roger Edens, Betty Comden e Adolph Green, e "Make 'Em Laugh", scritta da Arthur Freed e Nacio Herb Brown per Donald O'Connor. E' convinzione generale che la melodia di questo brano sia stata "prelevata" da "Be a Clown" di Cole Porter.

    ● ● ●
  • Il prezzo delle acrobazie - Finita di girare la funambolica scena di "Make'em Laugh" in Cantando sotto la pioggia, Donald O'Connor dovette trascorrere alcuni giorni all'opedale, per curarsi abrasioni e contusioni.

    ● ● ●
  • L'irresistibile Cosmo - La parte di Cosmo era stata scritta con in mente Oscar Levant.

    ● ● ●
  • Lezioni di fumo - Fu necessario insegnare a Cyd Charisse a fumare perché potesse farlo nella sua conturbante scena di danza di Cantando sotto la pioggia; sembra che l'attrice non toccò più una sigaretta in vita sua.

    ● ● ●
  • Tirannico Gene - Gene Kelly era molto dispotico sul set di Cantando sotto la pioggia. Donald O'Connor ammise che non era stato piacevole lavorare con lui.
    Debbie Reynolds, un giorno, si nascose dietro le quinte a piangere perché Kelly l'aveva redarguita brutalmente per le sue non eccellenti qualità di ballerina. La trovò Fred Astaire, che si trovava per caso sul set, e l'aiutò con la sua coreografia.