Cacao

2010, Commedia

5.0
Cacao (2010)
Genere
Commedia
Durata
Regista

Stefano è un trentenne titolare di un'agenzia funebre per animali domestici. Gippo (Gianfilippo) è il suo migliore amico da sempre e vive sperimentando su se stesso prodotti farmaceutici ancora non in commercio, per conto delle industrie che li producono, e ne segnala gli effetti collaterali. Stefano si sente perseguitato dalla cattiva sorte da quando la sua fidanzata storica, Paola, di buona famiglia e in carriera nel settore pubblicitario, lo ha lasciato per mettersi con Swan, nome d'arte di un artista concettuale in forte ascesa, autore di installazioni e performance singolari (ad esempio rovesciare cassonetti della mondezza in strade della città, in presenza delle autorità che lo premiano) e divenuto una sorta di guru per molti adepti che seguono dei suoi corsi a sfondo pseudo-filosofico. Dopo essere anche stato sfrattato da casa dalla ex fidanzata, di cui era ancora inquilino moroso, e aver inanellato altre sfighe, tra cui improbabili disastri lavorativi nella sua agenzia funebre per animali, Stefano decide di studiare a fondo il suo nemico Swan, con la speranza di trovargli delle pecche nascoste. Intanto Gippo ha scoperto di essere attratto dalla cliente più assidua di Stefano, Stella, una ragazza carina, che lavora come segretaria in una agenzia investigativa, con una sfrenata passione per gli animali, soprattutto per i pesciolini rossi, che però regolarmente uccide nei modi più sbadati. Anche Stefano trova inaspettatamente un nuovo interesse femminile, quando, nel regno di Swan, conosce, tra svariati personaggi sui generis, Tania, una ragazza che lavora per l'artista ma più sveglia della media e in realtà del tutto disinteressata alla dimensione di guru di Swan stesso.

Le vostre recensioni