Via col vento - 75° anniversario: la nostra recensione del blu-ray

In occasione del 75° anniversario del celebre capolavoro vincitore di 9 premi Oscar, nuova edizione in alta definizione a tre dischi. Video ottimo, audio sottotono ed extra stellari.

Via col vento

1939 – Drammatico
3.9 3.9

Per celebrare i 75 anni di Via col vento, uno dei più grandi film di tutti i tempi, vincitore di 9 premi Oscar tra cui Miglior Film, Warner Bros. Entertainment Italia ha confezionato una speciale edizione Blu-Ray. In un prezioso packaging in cartoncino sono contenuti ben tre dischi e un libro fotografico di 36 pagine: quindi rispetto alla passata edizione del film diretto da Victor Fleming e prodotto da David O. Selznick, aumentano ancora i già corposi contenuti speciali.

Tatto dall'omonimo romanzo del Premio Pulitzer Margaret Mitchell, Via col vento narra le vicende amorose della bella e spensierata fanciulla Rossella O'Hara (Vivien Leigh), costretta a fronteggiare la realtà quando la Guerra di Secessione in atto coinvolge anche la sua tenuta di Tara. Si troverà così costretta a sposare per interesse due uomini (che moriranno durante la guerra) ma il suo cuore rimarrà per sempre legato al suo primo ed unico amore, Ashley, marito della sorella. Nel cast Thomas Mitchell, Clark Gable e Barbara O'Neil.

Il video: rivive la magia del Technicolor

Clark Gable in una scena del film Via col vento (1939)

Il video è lo stesso dell'edizione precedente. Ed è una buona notizia perché il lavoro era stato fatto con estrema cura per cui anche stavolta ci troviamo di fronte a un quadro davvero ottimo per un film con così tanti anni sulle spalle. Il restauro infatti è stato eseguito a regola d'arte e il risultato è quello di un recupero spettacolare del Technicolor, con immagini nitide e grana leggera tutta naturale. Il croma infatti presenta un grande equilibrio con colori caldi e brillanti, caratterizzati da un'ottima saturazione ed esaltati da neri profondi. Ma a colpire è anche il dettaglio, che nonostante alcuni lievi cali dovuti soprattutto al girato (comunque pochi considerate le quattro ore del film), si rivela sorprendentemente efficace e incisivo, addirittura straordinario in alcuni elementi in primo piano, ma va apprezzata anche la sensibile profondità di campo. A conferma dell'ottimo lavoro, il fatto che nonostante la lunghissima durata del film contenuto tutto sul primo disco, la compressione sia praticamente invisibile. La ciliegina sulla torta per una visione appagante, soprattutto se si pensa che il film festeggia il suo 75° anniversario.

Vivien Leigh con Leslie Howard e Olivia de Havilland in una scena di Via col Vento

Audio italiano sottotono, meglio il lossless inglese

Vivien Leigh disperata in una scena del film Via col vento (1939)

Non altrettanto esaltante purtroppo il reparto audio. La traccia italiana è proposta in un dolby digital 5.1 che però risulta a tratti gracchiante e piuttosto sporco, con qualche fruscio a fare da sfondo. Il disturbo insomma si sente, anche se i dialoghi restano sempre chiaramente comprensibili, ma certo visto il lavoro fatto sul video, è ovvio che le incertezze audio risaltino ancora di più. La spazialità è ovviamente limitata, il tono è sempre un po' chiuso, inoltre c'è da registrare anche un leggero fuori sincrono di qualche secondo. Decisamente più efficace il Dolby True HD 5.1 inglese, innanzitutto molto più pulito, ma anche capace di trasmettere una certa spazialità sia per gli effetti che per la colonna sonora, con un discreto lavoro effettuato dall'asse posteriore.

Extra: una marea infinita con ore e ore di contributi

La locandina di Via col vento
Totale 8
Video 8
Audio 6
Extra 10

E veniamo al pezzo forte dell'edizione, ovvero la marea di extra presenti con ore e ore di contributi, senza dimenticare il libro fotografico citato prima e presente nella confezione. Il disco 2 contiene gli stessi abbondantissimi extra presenti nell'edizione del 70°. Si parte con un making of di oltre due ore (per la precisione 123 minuti), un documentario ricchissimo di informazioni sulla storia e la produzione del film, curiosità e materiale di archivio. Si prosegue con contributi sulla leggenda del film e il suo impatto nella storia del cinema (33'), e poi un documentario di oltre un'ora (68') sul 1939, anno eccezionale dal punto di vista cinematografico per i capolavori che sono nati in quei mesi, forse il più grande di Hollywood.

Hattie McDaniel in una scena del film Via col vento (1939)

Viene proposto poi il curioso film per la tv che ripercorre il casting del produttore David O. Selznick (nei suoi panni Tony Curtis) alla ricerca della perfetta Rossella O'Hara (97'). Spazio poi ai documentari su Clark Gable (65') e Vivien Leigh (46'), alle mini-featurette sul cast di supporto (in tutto 30') e ai ricordi di Olivia de Havilland (38'). Si va avanti con una featurette sul restauro (18'), due cinegiornali (8'), un documentario storico sull'epoca (11'), un prologo internazionale e cinque trailer. Nel terzo disco i due contenuti speciali inediti in HD. VecchioSud/Nuovo Sud, un documentario di 27 minuti sui sudisti, la schiavitù, la guerra civile e l'evoluzione della regione in un secolo e mezzo fino all'uragano Katrina. Il secondo contributo, Hollywood Comes to Atlanta (13 minuti), con tanto materiale d'epoca sulla prima del film ad Atlanta con gli arrivi di Clark Gable, Vivien Leigh e tutto il prestigioso cast, e tutto gli avvenimenti di quei giorni.

Via col vento - 75° anniversario: la nostra...
Privacy Policy