Tutti per Bruno

2010

Tutti per Bruno, la nuova serie con Claudio Amendola

Nuovo format spagnolo dopo I Cesaroni per Claudio Amendola: Tutti per Bruno, ibrido tra commedia e poliziesco in onda su Canale 5 il prossimo autunno.

Claudio Amendola, Antonio Catania e Gabriele Mainetti sono Bruno, Giuliano e Luca, tre poliziotti scalcagnati e pasticcioni in Tutti per Bruno, nuova serie in 30 episodi in onda il prossimo autunno su Canale 5, una produzione Mediavivere per RTI tratta dal format spagnolo Los hombres de Paco, della Globo Media, la stessa casa produttrice de Los Serrano, da cui è tratto I Cesaroni. Una serie su cui Mediaset punta molto per la prossima stagione televisiva, "perchè," ci spiega lo stesso Amendola, "è un prodotto innovativo per l'Italia, un po' comedy, un po' family, un po' poliziesco. E perchè si ride come mai avete riso guardando una fiction in TV."
La serie, presentata nell'ambito del RomaFictionFest 2009 nella sezione lavori in corso, dedicata alle fiction in divenire, è attualmente in produzione, a metà delle 22 settimane di riprese previste e quindi si è presentata al pubblico del festival soltanto attraverso la mediazione del suo cast al (quasi) completo ed una breve clip che ha evidenziato, per quel poco che è stato possibile giudicare, brio, simpatia ed un aspetto che tutti gli attori presenti non hanno mancato di sottolineare: l'atmosfera di complicità venutasi a creare tra loro ed il divertimento provato nel lavorare insieme sul set.

Se dei tre protagonisti Luca è l'uomo d'azione e Giuliano il più riflessivo, tocca a Bruno mediare tra i due e far sì che il gruppo arrivi a chiudere i casi grazie al gioco di squadra, compensandosi l'un l'altro e, perchè no, anche grazie ad una buona dose di fortuna visto che i tre sono sprovvisti di istinto investigativo.

Claudio Amendola in una scena della serie tv Tutti per Bruno
Un gioco di squadra che si conferma anche nella realtà, a voler giudicare i commenti positivi dei comprimari nei confronti di Amendola, che Mainetti definisce "un attore molto generoso, che dà tutto sè stesso sul set e ci tiene a tirare fuori il meglio dagli altri e dalla scena che si sta girando".
Al loro fianco, i "tutti" del titolo sono una serie di personaggi, e quindi di attori, ben amalgamato, dagli altri colleghi poliziotti alle donne della serie: la moglie di Bruno impersonata da Lorenza Indovina, la madre Valeria Fabrizi e l'amica della moglie Tosca D'Aquino: tre donne che permettono di spostare le dinamiche familiari da quelle collaudate adolescenziali de I Cesaroni verso quelli al femminile tra madre/figlia, suocera/nuora e di amicizia. Altra donna della serie è Elisa Di Eusanio, in una nuova produzione televisiva dopo il suo debutto con Tutta la verità, anch'essa presentata al RomaFictionFest 2009.
Non manca la gelosia di Bruno padre per la figlia, insidiata dal collega ed amico Luca, ma potrebbe essere anche il contrario, ovvero che sia Luca ad essere insidiato da lei.

L'appunamento con questi "personaggi normalissimi, di una normalità spiazzante" è per l'autunno su Canale 5, in attesa di vedere nuovamente Amendola nei panni di Giulio Cesaroni nella già chiacchierata quarta stagione della serie, le cui riprese inizieranno a novembre.

Tutti per Bruno, la nuova serie con Claudio...
Privacy Policy