True Blood - Stagione 1, Episodio 4: Escape from Dragon House

L'omicidio di Dawn scuote Bon Temps. Indiziato numero uno è ancora Jason, che nel frattempo deve fare i conti con un nuovo imbarazzante problema.

Massimo Borriello

Un nuovo misterioso omicidio scuote la tranquilla cittadina di Bon Temps. A trovare il corpo senza vita di Dawn, barista del Merlotte, è Sookie, che di fronte al cadavere urla disperata. Sul luogo del delitto arrivano anche Jason, che cerca di rassicurare la sorella, e la vicina impicciona che incolpa il ragazzo di essere l'autore dell'omicidio, dopo averlo visto imprecare la notte prima contro la vittima. Mentre i vicini confabulano su quanto accaduto, la polizia raggiunge l'appartamento di Dawn e interroga prima Sookie e poi la vicina Lefebvre che racconta cosa ha visto la sera precedente. Jason viene quindi ammanettato e portato nell'auto della polizia. Disperato per quanto sta succedendo, il ragazzo si ricorda di avere con sé un flacone di sangue di vampiro. Non gli resta che trangugiare tutto il contenuto e nascondere tra i sedili dell'auto il contenitore vuoto. Intanto, Sam raggiunge Sookie all'abitazione di Dawn e le chiede se sia giusto o meno aprire il Merlotte dopo quello che è accaduto. Sookie lo rassicura dicendogli che gli abitanti di Bon Temps avranno certamente bisogno di bere in quella giornata e che lei vuole lavorare per distrarsi. A interrompere la loro conversazione interviene un poliziotto che chiede a Sam, in quanto locatario dell'appartamento, la chiave della cantina della vittima.

Ryan Kwanten in una scena dell'episodio Escape from Dragon House della serie True Blood
Nel frattempo, alla stazione di polizia Jason viene interrogato dal detective che lo accusa di essere l'assassino di Dawn e di averlo fatto perché lo eccita uccidere le ragazze, per poi magari fare sesso con il loro cadavere. D'improvviso Jason si ritrova con un enorme erezione a causa del sangue di vampiro bevuto poco prima e in preda a un dolore fortissimo corre in bagno a sincerarsi delle condizioni del suo... gioiello. Le urla di dolore di Jason richiamano l'attenzione dello sceriffo e del detective, che lo esortano a uscire dal bagno, ma il ragazzo non riesce a tenere a bada la sua enorme erezione. Intanto, Tara arriva alla stazione di polizia per recuperarlo. Ai poliziotti racconta, pronta a giurarlo sulla Bibbia, di aver passato la notte a fare l'amore con lui e che quindi non può essere lui l'assassino. Il ragazzo viene così rilasciato. Dopo essersi confidata con la nonna, Sookie si reca a lavoro e mentre è intenta a servire i tavoli ascolta i pensieri dei clienti nella speranza di trovare qualcosa di utile che possa scagionare definitivamente il fratello dalle accuse. Arlene si lamenta per il carico di lavoro dovuto alla scomparsa di Dawn e rivela a Sookie che se la ragazza non fosse andata al bar di vampiri in Shreveport forse sarebbe ancora viva. Anche Tara arriva al Merlotte, pronta a mettersi al lavoro. Sam la raggiunge e le chiede di parlare di ciò che è successo tra loro la scorsa notte, ma la ragazza lo mette in guardia di non dire a nessuno ciò che è successo perché così farebbe cadere la copertura che ha architettato per far rilasciare Jason.

Anna Paquin in una scena dell'episodio Escape from Dragon House della serie True Blood
Jason è a casa, di fronte alla tv, intento a masturbarsi per placare la sua erezione, ma i ripetuti tentativi non sembrano bastare e finito il film porno si ritrova ad avere l'ennesimo orgasmo mentre sullo schermo scorrono le immagini dei soldati americani in Iraq. Jason nota che il suo sperma ha un'inquietante colore rossastro, mentre il suo "dolce bambino" è ancora su! Il ragazzo si reca perciò al Merlotte per parlare con LaFayette del suo problema, ma il cuoco gli dice che la colpa è solo sua, perché gli aveva raccomandato di prendere al massimo due gocce di quel sangue. Al Merlotte arriva poco dopo anche Bill. Sookie gli racconta quello che è successo a Dawn, i problemi del fratello con la polizia e gli chiede perciò di portarla al bar in Shreveport di cui parlava Arlene per raccogliere informazioni utili affinché Jason venga scagionato da ogni accusa. Bill le spiega che si tratta del 'Fangtasia' e si accorda con la ragazza per andarci insieme quella sera stessa, ma Sookie tiene a precisare che quello non sarà un appuntamento. La bionda cameriera chiede il permesso a Sam di staccare prima dal lavoro e all'ennesimo rimprovero del sulla sua passione per i vampiri, Sookiesembra irritarsi particolarmente e si lancia in difesa dei diritti dei succhiasangue.

Alexander Skarsgård in un'immagine dell'episodio Escape from Dragon House della serie True Blood
Bill e Sookie si mettono in viaggio in auto verso Shreveport, mentre Tara trova Jason nel retro del Merlotte con una enorme fetta di carne sul pene ancora eretto. La ragazza gli chiede di poter dare un'occhiata a quello che le sembra un evidente caso di priapismo. Spaventata, Tara dice a Jason che è il caso di andare in ospedale. Sookie e Bill raggiungono il Fangtasia, dove incontrano la vampira Pam che li accoglie sospettosa nel locale. La ragazza si mette subito all'ascolto dei pensieri degli umani che affollano il bar, ma l'unica cosa che riempie le loro menti sembra essere il sesso. Sookie scopre ben presto che la star del locale è il vampiro Eric, un tenebroso ragazzo dai lunghi capelli biondi che siede su una poltrona nera, mentre gli avventori del Fangtasia sognano un incontro ravvicinato con lui. Un uomo che tenta incautamente di avvicinarglisi viene scaraventato con un calcio in mezzo alla sala e la ferita che si apre sulla sua testa richiama l'attenzione dei vampiri che lo trascinano in bagno per succhiargli il sangue. In ospedale intanto, Jason viene visitato da un dottore. Per risolvere il problema il ragazzo dovrà subire l'iniezione di un antinfiammatorio direttamente nel suo pene o lasciarsi aspirare via da esso con una siringa il sangue che determina la sua dolorosa erezione. Tara preferirebbe uscire dalla stanza, ma Jason le chiede di stargli vicino e le stringe forte la mano.

Anna Paquin e Stephen Moyer in una scena dell'episodio dell'episodio Escape from Dragon House della serie tv True Blood
Al Merlotte, Arlene chiede a Sam di accompagnarla alla sua automobile. Il ragazzo prima di uscire con lei prende con sé un paio di guanti di lattice e spegne le luci del locale mentre vediamo una foto che ritrae lui e Dawn abbracciati. Intanto al Fangtasia, Eric, con accanto Pam, chiama a sé Bill e Sookie. La ragazza mostra all'inquietante vampiro le foto di Maudette e Dawn, chiedendo se le riconosce: entrambe sembrano essersi offerte a lui, ma solo una è stata assaggiata da Eric. Il vampiro chiede ai due di sedersi accanto a lui. Sookie ascolta i pensieri di un poliziotto in borghese che si mescola tra i clienti e che aspetta l'arrivo a breve di una retata della polizia e mentre Pam chiede a Sookie come faccia a sapere quelle cose i poliziotti irrompono nel locale. Eric dice ai tre di seguirlo e grazie a un'uscita laterale si ritrovano fuori dal bar. Intanto, Tara sta riportando a casa Jason che dorme beato sul sedile accanto a lei. I ricordi della sua infanzia vengono improvvisamente a galla e la ragazza si ritrova a ripensare a quando da piccola, inseguita da sua madre ubriaca e furibonda, trovò riparo a casa Stackhouse grazie all'aiuto del piccolo Jason. Anche Bill sta riaccompagnando a casa Sookie. I due si fermano a parlare per qualche minuto in auto e proprio mentre si stanno per baciare, vengono avvicinati da una volante della polizia. L'agente chiede ai due se sono stati al Fangtasia, ma Sookie risponde che sono solo usciti per un appuntamento. Infastidito dall'insistenza del poliziotto e dalle sue insinuazioni, Bill lo ipnotizza, si fa consegnare la pistola e gli intima di non sollevare mai più dubbi sulla possibilità di trovarsi di fronte un vampiro. Riconsegnata la pistola all'uomo, Bill riparte con la propria auto, mentre ancora intontito il poliziotto si bagna i pantaloni. Intanto, Sam penetra in casa di Dawn, sale sul suo letto e ne annusa l'odore, strusciandosi eccitato tra le lenzuola.

Anna Paquin in un'immagine dell'episodio Escape from Dragon House della serie True Blood
Dopo tre episodi caratterizzati da incipit fulminanti, True Blood sembra prendersi una pausa. Non solo un inizio meno ad effetto, ma tutto l'episodio Escape from Dragon House si distingue per situazioni meno graffianti di quanto visto finora. Il nuovo omicidio che scuote la cittadina di Bon Temps sembra portare la serie in una direzione da crime drama, anche se il tema principale resta ancora il rapporto tra sesso e morte, vera ossessione di questo bizzarro mondo popolato da umani e vampiri. Il personaggio di Jason è ancora una volta protagonista con una situazione che sconfina ben oltre il ridicolo, ma che offre comunque momenti godibili che si intrecciano con sensazioni più critiche che probabilmente renderanno un po' più simpatico il ragazzo ai suoi detrattori. Bill sembra ritrovare una certa complicità con Sookie, mentre facciamo la conoscenza di un nuovo personaggio, Eric, che dal 'mito' che lo circondasembra destinato ad avere un ruolo cruciale nella vicenda. Ombre decisamente inquietanti si affollano su Sam che pare essere implicato in prima persona nell'omicidio di Dawn. Un episodio sottotono rispetto a quelli che la serie creata da Alan Ball ha proposto finora, che fa però salva un'affascinante atmosfera ricca di mistero, tensioni erotiche e situazioni surreali. Dopo il magazine che annunciava l'adozione di un vampiro da parte di Angelina Jolie e dopo i riferimenti a Buffy e a Blade della scorsa puntata, anche in questo episodio c'è però un'immagine davvero irresistibile che si aggancia al nostro presente: dietro il bancone del Fangtasia, il bar di vampiri di Shrevenport, fa bella mostra di sé un quadro di Alex Ross che ritrae il presidente George W. Bush che ha appena azzannato la Statua della Libertà!

True Blood - Stagione 1, Episodio 4: Escape from...
Privacy Policy