Timothy Olyphant, sceriffo di città

Bello bello in modo assurdo, Timothy Olyphant non ha scelto la carriera da vacuo belloccio che ci si aspetterebbe. Tra i suoi ruoli più originali, quello del marshall Raylan Givens di Justified, di cui parla in occasione dell'inizio della seconda stagione, su AXN dal 18 gennaio.

Alla prima occhiata Timothy Olyphant è perbene e delicato, il classico bel figliolo di città. Nella realtà è nato alle Hawaii, tiene famiglia (è sposato da vent'anni e ha tre figli) e sa sfoderare look e modi da scaltro cowboy, anche quando non sta recitando in una serie western come Deadwood. Dopo la permanenza nello spietato cult HBO, Olyphant presta il suo volto a uno sceriffo (federale) - lo sbrigativo Raylan Givens - dei giorni nostri nella meravigliosa Justified. La vita nel paesello del Kentucky non garbava a Givens, che come punizione per avere il grilletto facile venne rispedito a casa per la gioia del suo interprete, che oggi si guadagna un posto di primo piano nel panorama seriale americano. L'attore porta avanti una carriera cinematografica e televisiva lunga e diversificata, nonostante della sua vita avrebbe potuto fare altro: Olyphant è multitask, vanta un passato da provetto nuotatore e uno spiccato talento per l'arte che non ha mai messo da parte. Atleta e artista per hobby, esibisce una filmografia tra cui spiccano ruoli da squinternato pericoloso - da Scream 2 a Die Hard - Vivere o morire, ma è con Justified che afferma di aver trovato il ruolo della vita. Givens parla poco e quando la fa è per sentenziare ironicamente, nasconde l'irrinunciabile passato tormentato ed esibisce una mal celata ossessione per il Far West. Gira armato fino ai denti ma non ha difese contro le donne, ed è troppo carino per masticare tabacco. Il 18 gennaio AXN ospita le nuove avventure di Givens: dell'imperdibile seconda stagione di Justified è proprio il bel Timothy, ormai accantonati i ruoli da pazzo assassino, a raccontare.

Justified: Joelle Carter nell'episodio Bloody Harlan
Che mi dici della curiosa relazione che si è instaurata nel corso della prima stagione tra Raylan e Boyd? Sono le due facce della stessa medaglia?
Amore e odio, Bene e Male, si possono chiamare come si vuole, ma la loro relazione va ben oltre il mero scontro tra giustizia e criminalità. Il loro problema risiede esattamente nella loro amicizia, Raylan è legato a Boyd e... come si fa ad ammazzare un amico? Deve prendere decisioni difficili che lo perseguitano per tutta la prima stagione e continueranno a farlo nella seconda.

Cosa ti aspetti dagli sviluppi tra Ava e Raylan alla fine della prima stagione?
La produzione gioca con l'idea di Raylan e Ava come coppia, ma questo sarebbe una gran brutta cosa e una grossa fonte di problemi per entrambi. A Elmore piace giocare con il suo protagonista e complicargli la vita!

Che aria tira sul set?
Mentre giriamo accade un po' di tutto, e mi piace divertirmi mentre lavoro. Devo dire che ci sono spesso occasioni per ridere e divertirci sul set come mi accade anche quando giro i film.

Sei stato un uomo di legge sia in Deadwood che in Justified, ma mentre Bullock è uno sceriffo integerrimo, Givens ha una morale tutta sua. Chi ha ragione?
Raylan è un personaggio estremamente diverso rispetto agli altri ruoli che ho interpretato in passato. É pacato, affascinante e brillante. Tutti i miei ruoli erano piacevoli perché è sempre gradevole incarnare personaggi nuovi e diversi tra loro. Raylan però è uno spasso da interpretare e uno spasso anche per il pubblico che lo segue. Bullock è un po' diverso, non so dire chi dei due abbia ragione, anche se hanno sicuramente modi molto diversi di interpretare la legge.

Justified: Timothy Olyphant nell'episodio Debts and Accounts
Quali sono i pro e contro di recitare per il grande schermo? E le differenze rispetto all'essere un attore per la TV?
Si dice sempre che gli attori sono viziati e vezzeggiati, ed è vero. È anche vero che amano lamentarsi, gli attori sono i migliori in questo, me compreso... non prendiamola troppo seriamente però! Quando sei vicino a una grande stella del cinema, ciò che apprezzi di più è la sua semplicità nel modo di porsi. Personalmente mi ritengo una persona molto molto fortunata, faccio il lavoro che amo. Forse preferisco lavorare di più per il cinema, ma sono fortunato a poter fare sia cinema che televisione. La questione più grande è: i ruoli. Quali sono le tipologie di personaggio che preferisco interpretare? Justified mi ha regalato una delle parti migliori che mi siano state proposte.

Ti è mai capitato di dire "quel ruolo doveva essere mio" mentre guardavi un film o una serie?
Non mi ricordo al momento, ma sicuramente se avessi intercettato Justified in televisione avrei detto: "Quella parte sì che è per me!".

Timothy Olyphant, sceriffo di città
Privacy Policy