The Walking Dead: nuovi e vecchi amori, la comunità di Hilltop e la minaccia di Negan

Nuovi scenari e nuove prospettive continuano ad aprirsi per i superstiti di Alexandria nell'ombra minacciosa di Negan: nel frattempo c'è il tempo di pensare (forse in maniera tragicamente illusoria) all'amore e al futuro.

The Walking Dead

2010 - .... – Drammatico
4.1 4.1

Lo settimana scorsa avevamo lasciato The Walking Dead con il nuovo misterioso Jesus ansioso di parlare con Rick, tanto da "disturbarlo" mentre è a letto con Michonne, e questo nuovo episodio I nodi si sciolgono riprende proprio da lì, con la differenza che non è solo Rick a parlare con il "prigioniero" ma praticamente tutti i leader del gruppo. Il che vuol dire anche che se speravate che ci sarebbe stato un tentativo di tenere nascosta a Carl e agli altri la nuova relazione tra Rick e Michonne, beh, vi sbagliavate.

Leggi anche: The Walking Dead: il miracolo di Jesus, la serie si scopre divertente e romantica

The Walking Dead: Tom Payne è Jesus in I nodi si sciolgono

Gli elementi più importanti dell'episodio risiedono altrove, e tra un po' li affronteremo nel dettaglio, ma è bene notare come l'amore, le relazioni e la volontà/capacità di pensare al futuro siano aspetti essenziali fin dall'inizio attraverso Abraham, prima con gli scambi di battute con Sasha e Rosita, e poi con quel tentativo (alquanto strambo) di provare a confidarsi con Glenn, futuro papà e quindi, agli occhi del burbero ex soldato, massimo esperto di amore nell'epoca post-apocalittica.

The Walking Dead: Rick, Glenn, Abraham e Carl affrontano Jesus in I nodi si sciolgono

L'invito di Jesus

The Walking Dead: Andrew Lincoln in una foto dell'episodio I nodi si sciolgono

Prima però di tornare a questa nuova corrente romantica della serie AMC, torniamo al nostro caro Jesus che oltre ad essere un esperto della fuga, dichiara finalmente di essere il "portavoce" di una comunità non troppo differente da Alexandria e disponibile a barattare prodotti e risorse. Cosa ancora più importante, Jesus parla anche di altre comunità: il mondo di Rick & co. insomma si è davvero fatto più grande (Un mondo più grande è proprio il titolo del corrispondente miniciclo del fumetto).

The Walking Dead: Tom Payne e Andrew Lincoln in I nodi si sciolgono

Ed è così che Rick, Michonne, Daryl, Abraham, Glenn e Maggie vengono condotti alla comunità di Hilltop, non prima però di aver salvato da morte certa alcuni amici di Jesus che avevano avuto un incidente d'auto ed erano rimasti intrappolati dagli zombie. Grazie alla fiducia che si sono conquistati, i nostri entrano nelle mura della comunità armati nonostante ad Hilltop abbiano finito le munizioni già da diverse settimane e siano rimasti a difendersi solo con lance e altre armi bianche.

Leggi anche: The Walking Dead: le 15 scene più scioccanti di una serie dura a morire

La minaccia Negan

The Walking Dead: l'attore Norman Reedus nell'episodio I nodi si sciolgono

Ed in effetti entrando ad Hilltop sembra davvero di essere in un'altra epoca, visto che al centro si erge la Barrington House, un edificio storico che fa da dimora a Gregory (Xander Berkeley), leader di una comunità florida che vive di agricoltura, allevamento e che sembra molto ben attrezzata ma poco e mal difesa. Tutto questo non sfugge all'occhio ben attento di Rick che però preferisce mandare avanti Maggie, un po' per proseguire la volontà di Deanna di farne una futura leader, ma anche perché sa bene che la diplomazia non è il suo forte.

The Walking Dead: Lauren Cohan e Tom Payne in una foto della puntata I nodi si sciolgono

Ma in realtà è soprattutto Gregory a dimostrarsi in poco tempo non all'altezza del suo ruolo e soprattutto poco interessato a quello che Maggie ha da offrire o, meglio ancora, quello che Maggie vuole offrire. Quando ormai le trattative sembrano essersi arenate per lo scarso interesse di Gregory, ecco arrivare l'opportunità: un nuovo gruppo di coloni ritorna con un messaggio da parte di Negan, il capo dei Salvatori, ed il messaggio è che Negan vuole morto Gregory e soprattutto vuole una fetta sempre maggiore delle risorse di Hilltop.

The Walking Dead: il gruppo di Rick insieme a Jesus in I nodi si sciolgono

Ma chi è in effetti questo Negan? Nessuno sembra saperlo bene, perché sono sempre i suoi scagnozzi a parlare per lui, ma di certo i suoi metodi violenti e decisi sono più che sufficienti a spaventare un codardo come Gregory e a costringerlo ad accettare una resa immediata semplicemente dietro la (falsa) promessa che non sarebbe stato fatto loro nessun male. A quanto pare Negan e i suoi uomini non hanno mai avuto a che fare con uno come Rick Grimes ed è così che quando i nostri intervengono e salvano la vita a Gregory - uccidendo un membro della comunità di Hilltop e spaventando a morte tutti gli altri, ma poco importa... - capiscono subito che, pur non avendo cibo o medicine o armi a sufficienza da scambiare, hanno qualcosa di ancora più importante da poter offrire: la loro indiscutibile capacità di sopravvivere, affrontare e superare ogni ostacolo. In fondo è di Rick Grimes che stiamo parlando, colui che è riuscito a sgominare la più grande orda di zombie mai vista finora: cosa potrà mai essere al confronto questo Negan, uno che si nasconde dietro ad un nome e minacce che potrebbe non essere in grado di mantenere. Giusto?

Leggi anche: The Walking Dead: 10 cose che (forse) non sapete sulla serie zombie

Troppo amore ti ucciderà

Se sarà davvero così lo scopriremo più avanti, di certo Rick e Maggie ottengono quello che volevano fin dall'inizio: scorte in grande quantità da riportare ad Alexandria. "Ci sarà un prezzo da pagare" dice saggiamente Michonne ma per il momento nessuno sembra preoccuparsene, ma anzi tutti tornano a pensare al futuro, simboleggiato dal bambino di Glenn e Maggie che possiamo vedere dalla prima ecografia. Nell'aria c'è la speranza, c'è l'amore, c'è la volontà di fare di tutto per riprendersi almeno una parvenza di normalità, di quella "vita" che era prima che accadesse tutto. Ma, come spiega Daryl ad Abraham, la tregua è solo apparente e in The Walking Dead questi momenti di quiete e felicità sembrano solo preannunciare l'arrivo di una nuova tempesta.

The Walking Dead: Steven Yeun e Lauren Cohan in I nodi si sciolgono

Cosa succederà nel prossimo episodio? Chi conosce i fumetti potrebbe saperlo molto bene, visto che mai come in queste ultime settimane gli autori si sono dimostrati fedeli al materiale originale, ed in più già alcuni elementi presenti in questo episodio potrebbero lasciar intendere cosa gli autori hanno in serbo per il futuro di certi personaggi. (ma niente di buono, mettetevi l'anima in pace) Se quindi al termine di questo episodio siete rimasti delusi dalla mancanza di azione o di colpi di scena, guardatevi pure il promo del prossimo episodio e ascoltate bene Rick invitare i cittadini di Alexandria a prepararsi a combattere. È solo questione di tempo ormai, Negan sta arrivando.

Leggi anche: Il nostro archivio con tutti gli articoli e le recensioni dedicati alla stagione 6 di The Walking Dead

The Walking Dead: nuovi e vecchi amori, la...
Luca Liguori
Redattore
3.5 3.5
The Walking Dead: 10 cose che (forse) non sapete sulla serie zombie
The Walking Dead: le morti più significative
Privacy Policy