The Walking Dead: Commento all'episodio 5x04, Il prezzo della salvezza

Il quarto episodio della serie ci svela finalmente cos'è stato di Beth, introducendo una nuova storyline e un gruppo di nuovi, interessanti personaggi.

The Walking Dead

2010 - .... – Drammatico
4.1 4.1

Dopo il rimescolamento di carte dello scorso episodio, con l'eliminazione di Gareth e del gruppo di Terminus, la quinta stagione di The Walking Dead devia momentaneamente da quella che finora è stata la sua storyline principale: riannodando finalmente le file di una narrazione interrotta nella scorsa stagione, e svelandoci la sorte di Beth. La ragazza, che era stata rapita da ignoti dopo essere sopravvissuta a un attacco di Walkers, è in un ospedale di Atlanta, prigioniera di un gruppo guidato da una ex ufficiale di polizia, Dawn Lerner. Gli uomini, barricatisi nei piani alti della struttura, nelle loro uscite soccorrono forzatamente i feriti e le persone in pericolo, imponendo loro una precisa regola: l'aiuto va "pagato" con il lavoro nell'ospedale, per un periodo stabilito dal capo, finito il quale si è liberi di andarsene.

La serie AMC introduce così una nuova storyline in una stagione che si sta rivelando sempre più imprevedibile, presentando un nuovo gruppo di possibili antagonisti; ma soprattutto ritrova un personaggio il cui peso narrativo stava aumentando sempre più prima della sua sparizione, dedicando ad esso un intero episodio. Va detto che l'antagonista principale della puntata, Dawn Lerner, non sembra per ora avere la statura dei nemici "storici" della serie; configurandosi più come un personaggio tormentato, instabile, persino ingenuo nella sua cieca attesa di un aiuto dall'esterno. Ciò potrebbe rappresentare sia un limite, sia un elemento di ricchezza e complessità per questa nuova stagione, a seconda di come sarà gestito nel prosieguo della storia. Il nuovo cliffhanger di fine episodio, con l'apparizione inattesa di Carol, fa presagire comunque sviluppi densi di eventi ed azione.

Il plot:

The Walking Dead: Emily Kinney è Beth Greene nell'episodio Il prezzo della salvezza

Beth, dopo gli eventi che l'hanno vista rapita e caricata su un automobile, appena scampata ad un attacco di morti viventi, si sveglia su un letto d'ospedale. La ragazza, disorientata, si alza e batte i pugni sulla porta chiusa, chiedendo aiuto. Giungono un uomo in camice bianco e una donna in uniforme da poliziotto, che si presentano come il dottor Steven Edwards e l'ufficiale di polizia Dawn Lerner. I due comunicano alla ragazza che è nel Grady Memorial Hospital di Atlanta, affermando di averla trovata sul ciglio della strada, da sola e con un polso rotto. La donna dice a Beth, con tono minaccioso, che per questo è loro "debitrice". Beth si rende conto di essere prigioniera nella struttura, almeno fin quando Dawn non avrà deciso che la sua collaborazione avrà "ripagato" il soccorso ricevuto. La donna, che si mostra dura ma psicologicamente poco stabile, sembra tuttavia nascondere qualcosa; Beth, nel frattempo, si adatta forzatamente alla vita nell'ospedale, iniziando a collaborare col personale. La ragazza fa amicizia con l'addetto alla lavanderia, Noah, insieme al quale inizia ad elaborare un piano di fuga...

Cosa ci è piaciuto di questo episodio:

The Walking Dead: Christine Woods con Emily Kinney (di spalle) nell'episodio Il prezzo della salvezza
  • In una serie giunta alla sua quinta stagione, consideriamo benvenuto qualsiasi elemento che movimenti la trama, introducendo cambi di tono e nuovi personaggi in una struttura collaudata: in questo Il prezzo della salvezza (Slabtown in originale) sono presenti entrambi gli elementi. Il ritorno di Beth, da tempo atteso, introduce una nuova storyline, ricca di potenziali sviluppi: questo è già, di per sé, un fatto positivo.

  • Il personaggio di Dawn, se ben sfruttato, ha buone potenzialità di evoluzione nel corso della trama, potendosi configurare come qualcosa di più di un semplice antagonista; quello del medico, da par suo, si rivela alla fine più complesso di come si poteva supporre, confessando una colpa che lo rende, per certi versi, anche peggiore della sua controparte femminile.

  • Il clima di sottile minaccia (tutta umana) suggerita lungo tutto il corso dell'episodio, fa sì che la tensione, pur sottotraccia, resti alta: il tentativo di fuga finale costituisce, in questo senso, il culmine di un climax. La riuscita fuga di Noah rappresenta inoltre un ulteriore elemento di interesse per i successivi sviluppi.

  • Il cliffhanger finale sta ormai diventando un'abitudine per questa quinta stagione: ma, anche qui, l'apparizione improvvisa di Carol, incosciente e trasportata in barella nell'ospedale, colpisce nel segno. Il personaggio della donna, per come lo conosciamo, fa presagire sviluppi sicuramente interessanti.

The Walking Dead: Emily Kinney e Tyler James Williams in una scena dell'episodio Il prezzo della salvezza

Cosa non ci è piaciuto di questo episodio:

  • Chi si aspettava, da questo episodio, un nuovo gruppo di villains, in grado di sostituire quello di Terminus, rimarrà probabilmente deluso: se gli sceneggiatori, anzi, scegliessero di fare di Dawn l'antagonista principale della stagione, farebbero a nostro avviso una scelta perdente. Il personaggio non sembra avere né i tratti, né il carisma necessario per assurgere a questo ruolo; mentre potrebbe configurarsi felicemente come elemento di ostacolo per il gruppo di Rick, mosso tuttavia da motivazioni in parte comprensibili.

  • L'episodio, pur correttamente diretto, manca tuttavia dell'azione e della densità di eventi dei precedenti: la sua funzione, lo ripetiamo, sembra nel complesso più quella di movimentare la trama che di colpire duro lo spettatore.

  • Non è chiarissimo dove, e come, i residenti dell'ospedale si procurino le risorse per la sopravvivenza, in una situazione di assedio e nel bel mezzo di una città invasa dalle creature.

Note a margine:

The Walking Dead: Emily Kinney in una drammatica scena dell'episodio Il prezzo della salvezza
  • Nell'episodio si rivede, dopo molto tempo, la città di Atlanta, teatro principale della prima stagione e di alcuni episodi della seconda.

  • In apertura e in chiusura dell'episodio, due pezzi musicali di genere blues, uno moderno e uno classico: il primo, datato 2011, si intitola Be Gone Dull Cage, ed è della band californiana Kiev; il secondo è invece un classico del cantante Blind Willie Johnson, Nobody's Fault But Mine, e risale al 1927.

What's next?

Questa quinta stagione sembra ora delinearsi su tre linee narrative distinte: quella di Rick e compagni, ancora barricati nella chiesa; quella qui presentata, che verosimilmente vedrà protagonista Beth, e l'appena sopraggiunta Carol; e infine quella di Abraham, Eugene e dei loro compagni, in viaggio verso Washington. I promo di fine episodio ci mostrano che sarà proprio quest'ultima l'oggetto della prossima puntata, con possibili (e immaginabili) contrasti tra il militare e l'appena aggregatosi Glenn. Sono inoltre ancora da verificare (ma dovranno probabilmente attendere) gli sviluppi del finale dello scorso episodio, con l'enigmatico sguardo di Daryl e il cenno fatto a qualcuno che, a questo punto, sappiamo non essere Carol: sviluppi probabilmente legati a quanto visto in quest'ultima puntata, e al rapimento della donna da parte degli uomini dell'ospedale.

The Walking Dead: Commento all'episodio 5x04, Il...
Marco Minniti
Redattore
3.0 3.0
Privacy Policy