The Vampire Diaries, parlano i fratelli Salvatore: “Non abbiamo bisogno di una nuova Elena”

Si è conclusa domenica sera con un lungo incontro con Ian Somerhalder e Paul Wesley, alias i fratelli Salvatore, la convention dedicata The Vampire Diaries e The Originals. I due attori hanno raccontato qualcosa di loro e scherzato sul futuro della serie con il pubblico della Love&Blood ItaCon 3D.

The Vampire Diaries, parlano i fratelli...
Paul Wesley e Ian Somerhalder sul set dell'episodio Rose di Vampire Diaries

Domenica 21 sera si è conclusa a Roma la convention dedicata alle serie tv The Vampire Diaries e The Originals. Il panel più atteso del lungo week end Love&Blood ItaCon 3D, che ha visto riunirsi nella capitale oltre 1200 appassionati dei fantasy serials The Cw,è stato senza ombra di dubbio quello che ha avuto come protagonisti i due attori più amati dello show: Ian Somerhalder e Paul Wesley.

L'incontro è iniziato con un lungo video che ha ripercorso la storia dei fratelli Salvatore, divisi in nome dell'amore per Elena (Nina Dobrev). A prendere per primo la parola è stato Paul che ha parlato, con estrema e stupefacente modestia, della sua precedente esperienza in Italia alla Mostra del Cinema di Venezia dello scorso anno. L'attore era lì per presentare Before I Disappear, lungometraggio indie diretto dal suo amico Shawn Christensen e in concorso alle Giornate degli Autori. "Mi sono sentito fuori luogo" ha confessato Wesley "perché a pochi metri da me c'erano artisti immensi che stavano presentando Birdman. Il Festival di Venezia è un luogo prestigioso e, nonostante il tempo meraviglioso e la città straordinaria, non mi sono sentito a mio agio, era ancora troppo per me".

Contenuto pubblicitario

Leggi anche: Paul Wesley: un vampiro a Venezia 2014
La recensione di Before I Disappear

In questo articolo

Elena chi?

The Vampire Diaries: Paul Wesley e Nina Dobrev nella puntata Black Hole Sun

Non poteva mancare da un pubblico così appassionato e curioso una domanda riguardante il futuro del rapporto dei fratelli Salvatore ora che Elena non c'è più: "Nonostante il rapporto tra il mio personaggio e Damon nella serie abbia avuto sempre bisogno di una donna da proteggere, credo che, come avete visto nel video, io e Ian siamo molto affiatati e per andare avanti nella serie non abbiamo per forza bisogno di un'altra donna". Paul Wesley, oltre ad essere uno dei protagonisti di The Vampire Diaries ha anche diretto uno degli episodi dello show: "Prima di dirigere ho avuto la fortuna di poter osservare con attenzione per sei anni tutti i registi che hanno girato gli altri e episodi della serie e a chiunque voglia cimentarsi nel meraviglioso mestiere del cineasta consiglio di andare sui set e di vedere quello che accade. E' il modo migliore per imparare e a me è servito moltissimo".

Fratelli Salvatore on the road

The Vampire Diaries: Ian Somerhalder nell'episodio Home, finale della quinta stagione

Le domande su ciò che accadrà ai fratelli Salvatore sono continuate ad arrivare copiose durante il panel e così Ian Somerhalder, non potendo dare risposte spoiler, ha detto la sua su quello che dovrebbe succedere dopo la morte di Elena: "Secondo me io e Stephan dovremmo fare un viaggio on the road in una decappottabile e affogare i nostri dispiaceri, insieme, in una bella bottiglia di bourbon" ha scherzato l'attore che ha anche ammesso "Certo, dovessi incontrare Damon nella realtà, in giro per il mondo, scapperei!".
Il panel si è concluso così tra le risate delle fan che si sono mescolate a quelle dei loro idoli i quali hanno lasciato il palco con una promessa "Ci vediamo qui il prossimo anno!".

Paul Wesley, un vampiro a Venezia 2014
The Vampire Diaries e The Originals: al via la Love And Blood Convention
Privacy Policy