The Last Man on Earth

2015 - ....

The Last Man on Earth: Jason Sudeikis protagonista di un episodio fuori formato

La commedia post-apocalittica torna dopo la pausa natalizia con una puntata speciale, interamente dedicata all'ospite d'onore della seconda stagione.

L'altro Miller

The Last Man on Earth

2015 - .... – Commedia
3.6 3.6

Fu il grande colpo di scena al termine della prima stagione di The Last Man on Earth: la scoperta che Mike Miller, fratello del protagonista Phil/Tandy, era ancora vivo, lassù da qualche parte nello spazio. Era quindi lecito aspettarsi, a un certo punto, una reunion di famiglia, anche per via del sodalizio artistico e il rapporto d'amicizia che lega da anni Will Forte (Phil) e Jason Sudeikis (Mike), che hanno lavorato insieme a Saturday Night Live per sette stagioni (2003-2010). Sapevamo già che Sudeikis non sarebbe stato aggiunto al cast a tempo pieno, a causa di altri impegni, ma la sua presenza come ospite speciale ricorrente era garantita (difatti, ad oggi, è apparso in cinque episodi su undici andati in onda della seconda stagione). Ed ecco che, nel finale midseason, trasmesso in America poco prima di Natale, Mike era in procinto di tornare sulla Terra...

Leggi anche: The Last Man on Earth: La prima stagione si chiude con un susseguirsi di conferme e sorprese

The Last Man on Earth: un'immagine del cast in una malinconica foto della seconda stagione

La forza delle guest star

Pitch Black, che segna il ritorno della serie dopo quasi tre mesi di pausa, è un episodio anomalo, fuori formato, che compie la scelta coraggiosa di non far apparire il cast principale (anche i titoli di testa sono vuoti per quanto riguarda gli interpreti). Il che, considerato che il cliffhanger natalizio era doppio (oltre a Mike che "tornava a casa" c'era anche l'altro Phil che, in seguito ad un'appendicectomia difettosa, era in punto di morte), non è una cosa da poco. Certo, non è la prima volta che The Last Man on Earth ci sorprende con trovate strambe (per esempio ingaggiare Will Ferrell come guest star per poi farlo morire dopo pochi secondi), ma la scelta di costruire un intero episodio intorno agli ospiti è abbastanza inconsueta (anche nel panorama delle serie TV in generale, dove i risultati possono essere controversi, come ben sa chi ha seguito Lost fino alla fine), per quanto logica, dato che dedicare metà puntata a ciascuna storyline non sarebbe stato vantaggioso per nessuno dei due archi narrativi.

Fratello, dove sei?

The Last Man on Earth: Jacob Tremblay in un'immagine dell'episodio Pitch Black

Ci troviamo pertanto, in assenza (temporanea) dell'adorabile coppia Phil-Carol, al cospetto di venti minuti dominati da Sudeikis in compagnia di Mark Boone Junior (Sons of Anarchy) nei panni di un altro sopravvissuto, in preda a varie paranoie, mentre Jacob Tremblay, giovanissimo co-protagonista di Room, interpreta la versione più giovane di Phil/Tandy sotto forma di allucinazione (la parte più divertente, soprattutto per chi ha visto il film di Leonard Abrahamson, è sentirlo insultare il povero Mike).

The Last Man on Earth: Jason Sudeikis nell'episodio Pitch Black

L'operazione è simile a quella della premiere della stagione, che era volutamente tornata alle atmosfere più intime e meno corali dei primissimi episodi, ma l'atmosfera malinconica di quei tempi è, in questa sede, accentuata poiché, a differenza nostra, Mike non è a conoscenza dell'esistenza di superstiti. E qui viene fatto un uso prodigioso delle abilità drammatiche di Sudeikis, che siamo abituati a vedere al cinema nei panni dell'amabile mascalzone ma che in realtà possiede una versatilità recitativa - sfruttata poco al di fuori di Saturday Night Live - che lo rende perfetto per i toni tragicomici di questo universo post-apocalittico. Soprattutto quando viene lasciato solo e parte alla ricerca del gruppo di Phil, seguendo la scritta "Alive in Tucson"...

Leggi anche: The Last Man on Earth, stagione 2: Meglio soli che male accompagnati

Prossimamente

The Last Man on Earth: Cleopatra Coleman, Boris Kodje e Will Forte nella puntata Silent Night

A giudicare dalle informazioni disponibili sul sito della Fox, i prossimi due episodi si concentreranno esclusivamente sul gruppo di Phil e Carol (nella fattispecie, sappiamo dai promo che l'altro Phil non è più tra noi), accantonando per ora la storyline dedicata a Mike (e al fratello "fantasma" interpretato da Tremblay). Dopodiché rimangono altre cinque puntate fino alla fine della stagione, e presumibilmente bisognerà aspettare il finale per vedere insieme i due fratelli Miller. Nel frattempo, godiamoci una delle tante accoppiate Forte-Sudeikis dell'era SNL:

The Last Man on Earth: Jason Sudeikis...
Max Borg
Redattore
4.0 4.0
The Last Man on Earth, stagione 2: Meglio soli che male accompagnati
Saturday Night Live: 40 anni di risate
Privacy Policy