The Good Wife: il commento all'episodio 6x04, Oppo Research

Pochi giorni al momento della presentazione delle candidature per il posto di procuratore, ed è l'ora, per Alicia, di sedersi al tavolo con Eli per prendere finalmente una decisione. Ma è anche l'occasione per confezionare un episodio particolarmente divertente e ricco di guest star, non senza qualche risvolto un po' inquietante...

The Good Wife: il commento all'episodio 6x04,...
The Good Wife

2009 - 2016 – Drammatico
3.8 3.8

Manca pochissimo alla scadenza per la presentazione delle candidature per l'elezione del nuovo procuratore dello Stato dell'Illinois, e la nostra Alicia è alle strette. La decisione definitiva è rinviata a dopo una serata "preparatoria" con Eli, che le porta anche un possibile responsabile di campagna, prima di scatenare l'inferno della "oppo research", ovvero i risultati delle indagini sul suo conto alla ricerca di tutti i segreti che potranno danneggiarla in futuro che James Castro potrà usare contro di lei. Tra le varie scoperto sconvolgenti, la più difficile da digerire, per Alicia, è il fatto che l'anno prima la ragazza di Zach, Nisa, abbia subito un aborto.

Tra le manovre richieste per il futuro, c'è anche il fatto che lo studio legale di Alicia deve liberarsi al più presto del suo cliente più ambiguo, il narcotrafficante Lemond Bishop, che però non accetta di essere scaricato; nel frattempo, Castro ha già iniziato ad attaccare Alicia con tutti i mezzi che ha a disposizione...

Le tentazioni della brava moglie

The Good Wife: Steven Pasquale e Alan Cumming in Oppo Research

Si svolge per buona parte nell'elegante appartamento di Alicia, Oppo Research; con il coro scolastico che fa le prove nella cameretta di Grace e Darkness at Noon, lo show nello show con cui Michelle e Robert King si divertono a deridere i serial concorrenti - e opposti nella filosofia a The Good Wife - sullo schermo televisivo. Qui, in particolare, la vittima dello sfottò è il sanguinoso, post-apocalittico The Walking Dead, il suo talk show post-episodio, Talking Dead, e l'abuso del cervo come elemento simbolico nelle drama series degli ultimi anni.

Così, mentre i commentatori di Darkness at Noon si domandano chi sia il vero duro di uno show in cui tutti sono duri, noi ci troviamo a chiederci se la vera badass sia Alicia, se è davvero pronta al passo che sta per fare, un passo che la trasformerà profondamente. Non è mai stata davvero Santa Alicia. Anche perché, diciamocelo, se lo fosse stata questo show sarebbe stato molto meno interessante.
Alcuni tra i momenti più incisivi nel corso di The Good Wife sono stati quelli in cui la protagonista ha dovuto prendere decisioni difficili, in cui il suo senso etico era messo a dura prova, spesso finendo per fare la scelta più conveniente anziché quella più "morale". Basti pensare alla decisione, piuttosto recente, di mantenere in piedi il matrimonio con Peter solo per averne benefici professionali.
Dopotutto, Alicia è un avvocato penalista, e anche se a volte questo ruolo le è pesato, le ha dato anche infinite soddisfazioni, e, alla fine dei conti, ha continuato a farlo. Non sempre nel nome della giustizia più cristallina.

Contenuto pubblicitario
The Good Wife: l'attrice Julianna Margulies nell'episodio Oppo Research

Ma la politica è un altro paio di maniche. Riuscirà la nostra brava moglie a riportare chiarezza e pulizia nell'ufficio del procuratore? O basteranno le bassezze e i sotterfugi di una campagna elettorale, la blandizie del potere, nonché l'aiuto pecuniario decisamente interessato di Lemond Bishop, a fare della nostra Alicia una donna corrotta, amorale e cinica, seppure femminista? Ci sono segnali un po' inquietanti, in questo momento delicato della carriera della nostra eroina: su tutti, il fatto che Alicia non riesca a rispondere concretamente a chi le chiede perché vuole sfidare Castro, e soprattutto, la glaciale telefonata a Zach. E' vero che dover riconoscere che tuo figlio ti ha mentito, doverlo improvvisamente tirar giù dal piedistallo del teenager perfetto, affidabile, affettuoso, studioso, disinteressato a sesso e droghe, insomma, del teenager inesistente, è un brutto risveglio per una madre, soprattutto una madre che sta per finire sotto il pubblico scrutinio. Ma la telefonata a Zach è di una freddezza e di una brutalità che non abbiamo mai conosciuto in Alicia. Nessuna madre tratta così un figlio. O meglio, lo fa una madre a cui interessa più il suo silenzio - nell'ottica della propria elezione - che la sua onestà. Brrrr.

Tutti i segreti di casa Florrick

The Good Wife: Alan Cumming nella puntata intitolata Oppo Research

Una volta riusciti a scacciare l'angoscia che ci ha trasmesso quella telefonata, possiamo tranquillamente guardare a Oppo Research come a uno degli episodi meglio costruiti e probabilmente il più divertente della sesta stagione di The Good Wife fino ad ora. Concentrandosi su Alicia e sulla sua imminente discesa in campo, questo episodio chiama in causa diversi aspetti della vita della nostra eroina, dai rapporti con i suoi familiari alla sua amicizia con Kalinda, che sembra ormai appartenere al passato. E trovano spazio in Oppo Research anche i suoi figli, che non sono stati esattamente al centro dell'azione in questo inizio di stagione. Ma se Zach, come abbiamo visto, è la sua spina nel fianco a causa della scioccante rivelazione sulla gravidanza di Nisa, Grace produce del comic relief non necessario, dato che il circo del coretto con annessa street performer non aggiunge nulla a una lunga sequenza nell'appartamento di Alicia che, tra Darkness at Noon e imbarazzanti scheletri nell'armadio, è già esilarante di suo.

Il singolo istante più divertente dell'episodio, tuttavia, è l'espressione sui visi di Veronica (Stockard Channing) e Owen (Dallas Roberts) nel momento in cui, chiamati a rendere conto delle loro malefatte (lei ha picchiato un bambino di cinque anni, lui ha una relazione con un pornoattore palestinese sposato), vengono a sapere dell'intenzione di Alicia di presentarsi alle elezioni. Ma dopotutto noi, quando, alla fine della quinta stagione, Eli ebbe l'idea di chiederle di correre, non avevamo la stessa espressione?

Troppi uomini per Alicia?

Una nota romantica. Non abbiamo mai fatto mistero del fatto che facciamo il tifo per una "complicazione sentimentale" tra Alicia e il suo amico assistente del procuratore Finn Polmar, se non altro per poter continuare ad avere Matthew Goode sui nostri teleschermi; un paio di sguardi, in Oppo Research, ci sono sembrati incoraggianti; ma c'è anche l'arrivo di un aitante direttore di campagna elettorale (Steven Pasquale) che potrebbe offrire complicazioni parimenti apprezzabili. Di chi dovrà essere geloso Peter Florrick? Non che lui possa lamentarsi, con Connie Nielsen (che, se non è la donna più bella del mondo, è per lo meno quella che invecchia meglio) nel suo raggio d'azione.

The Good Wife: Julianna Margullies interpreta una scena dell'episodio Oppo Research

Conclusione

Un episodio che, a tratti, sembra sfociare nella commedia pura, ma allo stesso tempo denuncia un possibile inaridimento del personaggio principale dello show che inquieta profondamente. E The Good Wife continua a non sbagliare un colpo.

Alessia Starace
Redattore
4.0 4.0
Privacy Policy