The Good Wife: il commento all'episodio The Next Month

Un episodio che vede Alicia e Cary impegnati in una lotta contro il tempo per salvare la vita a un uomo costretto a testimoniare contro un pericoloso criminale, ma che ha i suoi momenti migliori nella storyline che ricongiunge Alan Cumming con l'adorabile guest star America Ferrera.

The Good Wife: il commento all'episodio The Next...

Il plot

Un errore di valutazione da parte di David Lee spedisce la giovane consulente politica Natalie Flores (America Ferrera), potenziale portavoce di un nuovo cliente danaroso, negli uffici fatiscenti e economici della Florrick/ Agos. Natalie ha bisogno dei servigi di Alicia per un amico messicano, che rischia di essere deportato se non depone contro un pericoloso boss criminale. Nel frattempo però il nuovo studio, sempre più in difficoltà, deve licenziare l'ultimo impiegato assunto: si tratta dell'investigatrice Robyn, che però ottiene un prezioso consiglio dalla sua ex mentore Kalinda, e Eli, avvistata Natalie nei pressi dell'ufficio di Alicia, decide di fare il possibile per trascorrere un po' di tempo con lei prima che riparta.

Cosa ci è piaciuto di questo episodio

America Ferrera e Julianna Margulies nell'episodio The Next Month della quinta stagione di The Good Wife
Tregua. Dopo The Next Day e The Next Week, arriva The Next Month: The Good Wife continua a scandire il tempo che passa dalla dolorosa scissione che ha scatenato l'inferno tra lo studio legale capitanato da Diane Lockhart e Will Gardner e quallo appena fondato da Alicia Florrick e Cary Agos, ma questo episodio sembra mettere da parte, almeno per il momento, le ostilità, per permetterci di vedere finalmente al lavoro su un nuovo caso i nostri Alicia e Cary. Il caso non è particolarmente avvincente, considerando il fatto che c'è a repentaglio la vita di un innocente padre di famiglia, ma è bello vedere l'impegno e l'ostinazione dei nostri eroi costretti a passare da una corte all'altra, da una trovata all'altra per scovare il cavillo che possa permettere al loro assistito di tornare a casa. Dall'altra parte, Will è impegnato a fare grandi piani per il futuro oltre che il cascamorto con la bella Isabel, il che innervosisce Diane e David Lee. Il divertimento non manca, tuttavia, con il pestifero Howard Lyman/ Jerry Adler e i suoi imbarazzanti sproloqui.

America Ferrera. Lei è sempre deliziosa, ma la cosa più interessante di questa sua seconda apparizione nei panni di Natalie Flores dopo gli episodi della seconda stagione in cui era nato un rapporto speciale con il calcolatore, perfezionista, cinico Eli Gold, è proprio il suo effetto su di lui: ci sono aspetti del nostro Eli che soltanto Natalie fa affiorare. In The Next Month, la sintonia tra la giovane e il personaggio interpretato da Alan Cumming riemerge subito in un tenerissimo inseguimento con scontro frontale; e, nel progredire dell'episodio, i loro maldestri, sfortunati ma tenaci tentativi di trascorrere una serata insieme sono molto più appassionanti del case-of-the-week.

Jess Weixler nell'episodio The Next Month della quinta stagione di The Good Wife
Robyn & Kalinda. In questo episodio le giovani attrici rubano un po' la scena alle veterane: accanto ad America, brilla anche la bionda Jess Weixler, con il personaggio da lei interpretato, Robyn Burdine, costretta a dimostrare il suo lavoro per non perdere il posto alla Florrick Agos. E' grazie alla sua mentore Kalinda, tuttavia, che la piccola Robyn passa dalla disperazione all'azione, e il momento più memorabile è quello in cui si finge furiosa baby mama di un piccolo delinquente perché una fidanzata gelosa la conduca da lui. Kalinda è più flemmatica e distaccata, avrebbe adottato un altro stile; ma l'importante sono i risultati.

Contenuto pubblicitario

Cosa invece non ci ha convinto

Il case-of-the-week. Considerate le premesse, la portata emotiva, la delicatezza del caso, l'esecuzione è sorprendentemente asettica e poco coinvolgente, probabilmente perché l'assistito in pericolo si vede appena, anche i suoi cari hanno troppo poco spazio nell'econonomia dell'episodio per creare autentico coinvolgimento. Ne esce un ritratto kafkiano e inquietante del'apparato americano per la gestione dell'immigrazione clandestina, ma niente di trascendentale per chi può vantare qualcosa come la nostra Bossi-Fini.

Alan Cumming e Melissa George nell'episodio The Next Month della quinta stagione di The Good Wife
Marilyn Garbanza. Non vogliamo accanirci contro la povera Melissa George, ma ancora ci sfugge il progetto che Michelle e Robert King hanno per il suo personaggio, è chiaramente fuori posto a fianco a Peter e a Eli e aggiungere al suo repertorio di broncini e battiti di ciglia i conati di vomito e lo sgranocchiare costante di barrette anti-nausea non aiuta a farcela digerire. Sarà una lunga gravidanza.

LG. Suona bene, perché c'è già. Produce televisori, non avvocati con ambizioni di dominio globale.

Note a margine

The Next Month è il primo episodio dello show diretto dalla star Josh Charles, che fa un ottimo lavoro, ma forse, impegnato a orchestrare la messa in scena e un look coerente all'estetica dello show, dimentica d'infondere un po' di simpatia nel suo personaggio. Di questo passo Will Gardner resterà senza supporter.

What's Next

Alla fine di questo episodio, Alicia e Cary "vincono" il caso e restituiscono alla sua famiglia l'amico di Miss Flores, ma sembra che ad accalappiare il cliente facoltoso sia la Lockart/ Gardner. E invece è ora di dare un po' di respiro alla Florrick/ Agos, che verifica di avere un ottima investigatrice, senza per questo incassare i soldi per pagarle lo stipendio. E attendiamo presto anche sviluppi anche sulla questione della multa milionaria paventata per Alicia dai magheggi di David Lee, e sul caso di omicidio gestito da Will nell'episodio precedente.

Privacy Policy