The Flash: Commento all’episodio 1x05, Plastique

Barry Allen deve affrontare una donna "esplosiva" e un generale machiavellico.

Il plot

Bette Sans Souci, una meta-umana capace di trasformare in materiale esplosivo tutto ciò che tocca, arriva a Central City, in fuga da un'unità militare capitanata dal generale Wade Eiling. Inizialmente convinto che Bette sia l'ennesima minaccia, Barry scopre che in realtà lei non vuole far del male a nessuno e che le esplosioni sono state accidentali.

Bette è quindi accolta nei laboratori della S.T.A.R. affinché il dottor Wells possa scoprire come neutralizzare i suoi poteri. Quando ciò risulta impossibile, Wells la convince a uccidere Eiling, di cui conosce bene i metodi disumani. Toccherà a Barry impedire che tutto finisca in tragedia...

Cosa ci è piaciuto

Bette Sans Souci

The Flash: Kelly Frye e Grant Gustin in una scena dell'episodio Plastique

Dopo quattro episodi di minacce più o meno sovrumane, The Flash si prende una pausa dalla formula del "cattivo della settimana" (assenti anche i flashback e le scene ambientate nel carcere di Iron Heights, finora elementi fissi della struttura seriale di questa stagione) per mostrarci il rapporto tra Barry e un altro meta-umano con una connotazione decisamente positiva. Gli autori hanno quindi deciso di reinventare un personaggio esistente della DC, Bette Sans Souci alias Plastique (il soprannome è coniato da Cisco, come sempre), trasformando una villain storica in personaggio tragico, afflitto da poteri che non è in grado di controllare (vedi Rogue in X-Men). Dispiace un po' assistere alla morte di Bette al termine dell'episodio, visto il suo potenziale come personaggio semi-fisso, ma trattandosi di un universo fumettistico non è del tutto escluso che Geoff Johns e soci riescano a trovare una scappatoia narrativa per farla tornare.

Wade Eiling

The Flash: Clancy Brown in Plastique

Mentre Bette è interpretata dalla semi-sconosciuta Kelly Frye (chi si intende di serie americane l'avrà vista in episodi sparsi di Dr House, The Mentalist e NCIS: Los Angeles), il volto del generale Wade Eiling, altro personaggio storico della DC, è piuttosto noto: si tratta di Clancy Brown, veterano di genere grazie a Highlander - L'ultimo immortale, Starship Troopers - Fanteria dello spazio e Sleepy Hollow, nonché la voce di Lex Luthor in Le avventure di Superman e Justice League e di Parallax nel film Lanterna verde. Un casting azzeccatissimo per quello che sarà quasi sicuramente un antagonista ricorrente, visto il suo rapporto con Harrison Wells.

I poteri di Barry

The Falsh: Barry scopre che può correre in verticale nell'episodio Plastique

Il giovane Flash continua a scoprire nuove applicazioni per la sua supervelocità, che gli permette di correre in verticale (su un grattacielo) e, al termine dell'episodio, sull'acqua. Questo alimenta anche la parte comica dell'episodio, quando Barry scopre che il suo nuovo metabolismo accelerato gli impedisce di ubriacarsi, anche con un preparato speciale ideato da Caitlin.

Cosa non ci ha convinto

Flash e Iris

La sottotrama giornalistica con Iris che indaga su Flash (anche se ancora nessuno lo chiama così) continua ad essere l'anello debole della serie. Ed è difficile credere che lei non riesca a riconoscere la voce di Barry, nonostante il sistema piuttosto interessante con cui cerca di camuffarla (facendo vibrare le sue corde vocali ad una velocità più alta). A meno che ciò che udiamo noi spettatori differisca da quello che sentono gli altri personaggi...

Curiosità

Dalla carta allo schermo

Plastique è stata creata nel 1982 da Gerry Conway e Pat Broderick, mentre Wade Eiling, anch'egli co-creato da Broderick, è apparso per la prima volta nel 1987. Entrambi i personaggi sono legati al supereroe Captain Atom, e sono apparsi in forma animata in Justice League (lei con la voce di Juliet Landau, lui con quella di J.K. Simmons). Plastique è apparsa anche nelle ultime stagioni di Smallville, prima da sola e poi come membro della Suicide Squad.

Inside joke

Il commento di Joe Wells quando scopre che Bette è una bomba umana? "Deve essere martedì a Central City." Il riferimento, già usato in Buffy - L'ammazzavampiri e Supernatural, è al giorno in cui va in onda The Flash negli USA.

Post-credits

Un altro flashback, questa volta risalente a cinque anni fa: scopriamo che il generale Eiling e il dottor Wells erano soci, ma i metodi di Eiling hanno portato alla rottura professionale. Tra i soggetti su cui il generale effettuava crudeli esperimenti, c'era anche Gorilla Grodd, che appare brevemente (in attesa della sua promozione a villain vero e proprio).

The Flash: Grant Gustin, Danielle Panabaker e Carlos Valdes in Plastique

What's Next

The Flash Is Born sarà incentrato sul conflitto fra Barry Allen e il meta-umano Girder. Inoltre, come suggerisce il titolo, il protagonista inizierà ad usare il suo nome di battaglia ufficiale.

The Flash: Commento all’episodio 1x05, Plastique
Max Borg
Redattore
4.0 4.0
Privacy Policy