The Blacklist: commento alla premiere

Buon debutto per la nuova serie NBC interpretata da James Spader e Megan Boone.

Il plot:
Un uomo entra nella centrale dell'FBI e si arrende. E' Raymond "Red" Reddington, uno dei dieci maggiori ricercati del bureau da quando è sparito decenni prima. L'uomo si dichiara disposto a collaborare ed aiutare l'FBI a catturare altri pericolosi criminali, ma a una condizione: parlerà solo con Elizabeth Keen. Ma la Keen è una giovane agente, al suo primo giorno come profiler, con nessun apparente collegamento con il criminale. Perché l'uomo ha scelto proprio lei?
E' la domanda alla base di The Blacklist, thriller teso targato NBC e creato da Jon Bokenkamp, che nel suo episodio pilota si concentra sulla cattura di un criminale creduto morto e rientrato in USA, seguendo indicazioni ricevute da Reddington sulle sue intenzioni di rapire la figlia di un generale. Quello che è chiaro fin da subito è che Red nasconde diversi segreti e che altrettanti potrebbero celarsi tra le persone che circondano la Keen, a cominciare dal marito Tom.

Cosa ci è piaciuto di questo episodio:
Sicuramente il ritmo e la costruzione, che ne fa un pilot efficace nel presentare la serie. Ed il cast guidato da un James Spader irriconoscibile ed enigmatico. Interessante anche la dose di crudezza messa in scena, che rende meno patinata la confezione.

The Blacklist: James Spader in una foto promozionale della serie
Cosa non ci è piaciuto di questo episodio:
Più che qualcosa di non apprezzato, sottolineiamo un timore: ovvero che i misteri e segreti dei personaggi portino ad una deriva alla Alias che va tenuta sotto controllo. Dalle prime battute la serie sembra richiamare alcune dinamiche sul modello de Il silenzio degli innocenti, troppi misteri e doppi giochi l'appesantirebbero.
E poi, da cinofilo, chi scrive non può che chiedersi: ma dov'era il cane durante l'intrusione in casa della protagonista?

Note a margine:
L'episodio ha ottenuto una buon seguito in patria, con quasi 13 milioni di spettatori, vincendo la concorrenza di Hostages della CBS. Ed il pilot sembra abbastanza efficace da poter mantenere il suo pubblico anche per il secondo.

What's Next:
Red ha una sua lista di criminali e vuole usare l'FBI per catturarli, ovviamente con la Keen come unica interlocutrice. Questo fa pensare ad una struttura episodica con ogni puntata dedicata ad un nuovo ricercato. Da questo punto di vista, i segreti dei personaggi dovrebbero essere l'aspetto che assicurerà la continuità orizzontale nel corso della stagione.

The Blacklist: commento alla premiere
Antonio Cuomo
Redattore
3.0 3.0
Privacy Policy