The Blacklist: commento all'episodio The Stewmaker

Un nuovo inquietante super criminale ed una nuova pericolosa indagine per l'agente Keen che intanto prosegue la sua indagine personale.

Il plot

L'agente Keen deve testimoniare ad un processo contro il trafficante di droga Hector Lorca, ma nel corso dell'udienza il testimone chiave viene rapito da un pericoloso criminale arrivato in città per l'occasione e che risponde al nome di The Stewmaker. Una caratteristica accomuna le centinaia di vittime del killer: di loro non resta alcuna traccia. L'indagine porta al rapimento dell'agente Keen e questo costringe Red e Ressler a lavorare insieme per la prima volta.
Intanto la Keen fa dei passi avanti nella sua indagine riguardo il marito.

Cosa ci è piaciuto di questo episodio

Prima di tutto il criminal of the week, l'inquietante Stewmaker del titolo interpretato da Tom Noonan: buona la sua presenza in scena, buono il confronto con Megan Boone e con James Spader. Buona l'atmosfera che permea l'episodio grazie alla sua presenza.
Apprezabili anche altri due aspetti: che non ci si dimentichi della storia di fondo, con la Keen sia sempre concentrata sul risolvere i misteri che le sono piombati addosso, ed anche il tentativo di realizzare un episodio di The Blacklist con struttura narrativa meno schematica dei precedenti, nel quale il Red di James Spader (sempre convincente) non è fin dall'inizio motore dell'azione.

The Blacklist: Parminder Nagra e Diego Klattenhoff nell'episodio The Stewmaker
##Cosa non ci è piaciuto di questo episodio## Interessante, come detto, l'approccio diverso all'episodio, ma non tutto il suo sviluppo risulta riuscito. Anche l'interazione di Spader/Red con altri membri del cast sembra meno efficace rispetto a quella con la Boone/Keen. D'altra parte sono proprio gli altri personaggi di contorno ad essere meno interessanti e riusciti dei protagonisti. Almeno per ora.
Quanto al lodevole tentativo di dar maggior risalto all'indagine della Keen sul marito nel corso dell'episodio finisce per essere puramente formale ed un vero sviluppo di questa porzione di storia resta comunque limitato al solo finale.
E' pur vero che il personaggio di Parminder Nagra è stato inserito in un secondo momento ai regular della serie, ma dopo un ruolo rilevante nel secondo episodio è stato relegato a mera comparsa. Dalle foto rilasciate dalla produzione americana, sembra che ci sarà più spazio per lei proprio nel prossimo episodio The Courier.

Note a margine

La serie ha già avuto l'ordine per una stagione completa da 22 episodi ed anche gli ascolti si mantengono tutto sommato stabili, calando poco sotto gli 11 milioni.

What's Next

Parallelamente alla costante carrellata di super criminali, la Keen proseguirà la sua indagine personale sull'identità del marito e sul ruolo di lui nella sua vita, ma ci aspettiamo che si faccia maggior luce anche sulle dinamiche presenti tra le persone che la circondano in ambito lavorativo, Red in primis. Probabile che almeno parte di questi punti verranno affrontati in vista del finale autunnale della serie.

The Blacklist: commento all'episodio The Stewmaker
Antonio Cuomo
Redattore
3.0 3.0
Privacy Policy