The Big Bang Theory, stagione 7: commento alla premiere

In anteprima al RomaFictionFest 2013 la doppia premiere di stagione della serie CBS. In Italia su Joi dal 15 Aprile 2013.

The Big Bang Theory, stagione 7: commento alla...

Il plot
Con Leonard impegnato al polo per la sua ricerca estiva, Penny e Sheldon hanno trascorso molto più tempo insieme. In The Hofstadter Insufficiency abbiamo prova di questo osservando gli ultimi giorni pre-ritorno dello scienziato assente. La sorpresa è che Sheldon, pur non ammettendolo, sente molto la mancanza del coinquilino al punto di avere al riguardo l'incubo che apre la stagione 7 di The Big Bang Theory.
Nel frattempo, Amy e Bernadette fanno un viaggio insieme e Raj, che ora può parlare con le donne senza dover prima bere qualcosa di alcolico, sfrutta male la sua nuova abilità facendo una gaffe con la responsabile delle risorse umane dell'università.
In The Deception Verification, Leonard torna a casa in anticipo ma senza rivelarlo a Sheldon per trascorrere un paio di giorni solo con Penny, ma l'inganno viene scoperto ed il suo coinquilino è molto offeso dal tradimento. Howard ha invece continui e repentini sbalzi d'umore dovuti ad aver erroneamente assorbito troppi estrogeni somministrando un medicinale alla madre.

Cosa ci è piaciuto di questi episodi
- Non è l'abbraccio scomposto de L'ipotesi dei sali da bagno, ma anche quello che Penny e Sheldon si scambiano nel corso della premiere riesce a comunicare il crescente legame tra i due, ed è uno dei momenti che più abbiamo amato.
- Carino vedere Amy e Bernadette avvicinarsi senza Penny, anche se questo sfocia in una discussione e momenti di disagio, perché potrebbe fornire nuovi spunti agli autori.
- Molto interessante come il personaggio di Amy riesca a non sottostare a tutte le rigide follie di Sheldon e trovare di tanto in tanto il modo per ottenere quello che vuole. Una dinamica interessante tra i due.

Contenuto pubblicitario

The Big Bang Theory: Kaley Cuoco e Johnny Galecki nell'episodio The Deception Verification
Cosa non ci è piaciuto di questi episodi
Anche se il successo di pubblico permane, la serie ha perso la brillantezza delle prime stagioni e questo vuol dire che ogni episodi ha sempre dei momenti di stanca e situazioni che sono già state sfruttate in precedenza. E' fisiologico in una serie alla settima stagione, ma la troppa insistenza su alcuni dettagli potrebbe essere lasciata da parte per alleggerire questo problema.

Note a margine
Con oltre 20 milioni di spettatori, il debutto della stagione 7 è il maggior ascolto della storia della serie.
I due episodi sono stati presentati ad una settimana dal lancio USA nella serata finale dell'edizione 2013 del RomaFictionFest ed arriveranno su Joi dal 15 Aprile 2013.

What's Next
Una sit-com ha per sua natura un'evoluzione relativamente lenta, quindi non aspettiamoci grosse novità nella struttura di The Big Bang Theory che - vedi punto precedente - non dà segni di aver stancato il pubblico. Eppure ci sono almeno un paio di punti che ci sentiamo di dire che verranno esplorati quest'anno: prima di tutto il rapporto di Raj con le donne, ora che può parlare con loro senza ausilio di alcol; in secondo luogo la relazione tra Amy e Sheldon, soprattutto la continua insistenza di lei nel cercare di spostarla su un piano più fisico. Ci riuscirà?

Antonio Cuomo
Redattore
3.0 3.0
Privacy Policy