That '70s Show

1998 - 2006

That ‘70s Show: Magica nostalgia

A dieci anni dalla chiusura, ricordiamo la sitcom che lanciò le carriere di Ashton Kutcher, Mila Kunis e Topher Grace, attualmente disponibile su Netflix.

That '70s Show

1998 - 2006 – Commedia
3.3 3.3

Il 18 maggio 2006 è andato in onda l'ultimo episodio di That '70s Show, sitcom creata da Bonnie Turner, Terry Turner e Mark Brazill, veterani di un'altra serie comica di successo degli anni Novanta, Una famiglia del terzo tipo. Dalle gesta di una famiglia aliena che cerca di fingersi umana, il trio è passato ad un altro gruppo strambo, residente nella Wisconsin degli anni Settanta (per l'esattezza, la serie inizia il 17 maggio 1976 e si conclude il 31 dicembre 1979). Quattro anni raccontati in otto stagioni, seguendo il modello del tempo dilatato di altre serie come M.A.S.H., all'insegna di divertimento, amore, famiglia, amicizia, sesso, droga e rock' n' roll. Senza dimenticare Guerre stellari e la presenza di star dell'epoca come Tommy Chong e Mary Tyler Moore, per dare vita all'erede ideale di Happy Days come sitcom nostalgica.

That 70's Show: il cast in un'immagine promozionale

Un gruppo inossidabile, o quasi

Il nucleo narrativo ed emotivo è costituito da otto amici, residenti nella città di Point Place, nel Wisconsin. Al centro del gruppo ci sono Eric Forman (Topher Grace) e Donna Pinciotti (Laura Prepon), la cui relazione è la trama orizzontale dominante delle otto stagioni. Alla loro maturità si contrappongono il narcisismo di Jackie Burkhart (Mila Kunis), la stupidità di Michael Kelso (Ashton Kutcher), l'anticonformismo di Steven Hyde (Danny Masterson) e la libido inarrestabile di Fez (Wilmer Valderrama), studente straniero il cui vero nome e paese d'origine rimangono un mistero per l'intera durata dello show. La rappresentanza adulta è costituita soprattutto dai genitori di Eric, Red (Kurtwood Smith) e Kitty (Debra Jo Rupp), e dal padre di Donna, Bob (Don Stark). Nel corso della serie si aggiunge anche Leo (Tommy Chong), datore di lavoro di Hyde e predisposto a perdere la memoria a causa di consumi eccessivi di marijuana.

Josh Meyers con Ashton Kutcher in That '70 Show

Il cast è rimasto inscalfibile fino al termine della settima stagione, quando Topher Grace ha deciso di lasciare la serie per concentrarsi sulla sua carriera cinematografica (nella fattispecie, in quel periodo fu scritturato per interpretare Venom in Spider-Man 3). Anche Ashton Kutcher decise di congedarsi per motivi simili, ma rimase a bordo per i primi quattro episodi dell'ottava annata in qualità di special guest star. Al loro posto fu ingaggiato Josh Meyers nel ruolo del nuovo arrivato Randy (ma inizialmente - e questo fece arrabbiare non poco i fan - si pensò di fargli interpretare Eric, "cambiato" in seguito alle sue esperienze in Africa). Una scelta controversa ma inevitabile, che contribuì alla decisione di cancellare la serie, vittima di un calo di ascolti (ma, per la gioia degli appassionati, Grace e Kutcher tornarono per la puntata finale).

Niente droga, siamo su Fox!

Essendo prodotto e trasmesso da Fox, That '70s Show era sottoposto a regole legate alla censura dei network tradizionali. Questo si rivelò un piccolo ostacolo da superare per mostrare, per questioni di verosimiglianza, l'uso di marijuana da parte dei protagonisti. La soluzione del problema fu l'introduzione del Cerchio (il più delle volte a casa di Eric, ma anche in altri luoghi come il posto di lavoro di Hyde), dove la macchina da presa si sposta da un personaggio all'altro, mimando il passaggio dello spinello. Questo divenne, al pari dello split-screen e delle sequenze oniriche basate su film e serie TV dell'epoca, uno dei capisaldi della serie, al punto da essere promosso a sequenza dei titoli di testa per la stagione finale, dopo sette annate con i personaggi all'interno della Vista Cruiser di Eric.

Spin-off? No, grazie!

That '80s Show: un'immagine promozionale del cast

Nel 2002, mentre andava in onda la quarta stagione di That '70s Show, la Fox decise di riciclare la formula per uno spin-off ufficioso, That '80s Show. Ambientato a San Diego nel 1984, questo sequel spirituale racconta le vicende dell'aspirante musicista - e cugino di Eric Forman - Corey Howard (Glenn Howerton), principalmente il suo rapporto con la punk rocker June Tuesday (Chyler Leigh). Nonostante le buone intenzioni, That '80s Show rimane una pallida fotocopia dell'originale, incapace di conquistare il pubblico e quindi cancellato dopo i primi tredici episodi. Per fortuna, sua e nostra, Howerton si è ritrovato con un ruolo ben più gratificante qualche anno dopo, quando ha contribuito alla creazione di C'è sempre il sole a Philadelphia, dove interpreta Dennis Reynolds. Quanto alla nostalgia anni Ottanta, essa ha trovato una nuova sede più propizia grazie a The Goldbergs, attualmente in onda in America su ABC e giunto alla terza stagione (la quarta, già confermata, debutterà in autunno).

Leggi anche:

L'eredità dei Seventies

The Ranch: Ashton Kutcher e Kelli Goss nella serie di Netflix

A dieci anni dalla chiusura That '70s Show continua a far ridere ed emozionare, anche grazie a Netflix, che è divenuta la nuova casa di alcuni degli attori: Ashton Kutcher e Danny Masterson sono protagonisti della recente sitcom The Ranch, mentre Laura Prepon fa parte del cast di Orange Is the New Black. Un catalogo a dir poco eclettico, da assaporare senza esitazioni. E chissà, magari fra qualche anno andrà in onda una nuova comedy nostalgica ambientata negli anni Novanta, con questa serie come punto di riferimento culturale così come Happy Days lo era per Eric e i suoi amici...

That ‘70s Show: Magica nostalgia
Friends: i vent'anni di una grande amicizia
Dalla sitcom al cinema: la scalata di 15 star
Privacy Policy