Star Wars: Il risveglio della forza

2015, Fantascienza

Star Wars: Il risveglio della Forza, 10 domande senza risposta

Qualche considerazione sugli interrogativi lasciati in sospeso dal nuovo film della saga di George Lucas. Cosa dobbiamo aspettarci dall'episodio VIII?

Star Wars: Il risveglio della forza

2015 – Fantascienza
3.9 3.9

Star Wars: Il risveglio della forza è al contempo classico e moderno, per come rielabora temi e strutture della prima trilogia del franchise e poi abbraccia alcune convenzioni più contemporanee, come la decisione di chiudere il film con un cliffhanger esplicito e spudorato (i capitoli precedenti avevano sempre una conclusione vera e propria, pur facendo parte di un racconto più lungo). Quel finale aperto contiene una delle non poche domande che ci siamo posti durante la visione del film, e che riproponiamo qui in attesa di eventuali chiarimenti nei prossimi episodi.

Ovviamente seguono SPOILER, quindi se non avete ancora visto Il risveglio della Forza, continuate la lettura a vostro rischio e pericolo.

Leggi anche: Star Wars - Il risveglio della Forza: Le opinioni della redazione

Star Wars: Il risveglio della forza - un droide dal trailer

1. Da che parte sta Luke Skywalker?

Partiamo proprio da quel cliffhanger, dove Rey finalmente trova Luke, scomparso da anni, e gli offre la sua spada laser, quella che era andata persa al termine de L'impero colpisce ancora. Tra i due c'è solo uno sguardo intenso, niente dialoghi, in attesa dell'Episodio VIII. A questo punto, un dubbio: Luke è ancora il paladino della giustizia, o si sarà lasciato tentare dal Lato Oscuro, come il nipote Ben Solo/Kylo Ren? Ce lo chiediamo soprattutto perché, all'inizio della sequenza, quando Luke appare solo di spalle, si sente un brano musicale che sembrerebbe contenere anche frammenti della Marcia Imperiale. Forse J.J. Abrams ha solo voluto depistarci in quel momento per quanto riguardava l'identità dell'uomo incappucciato, ma per ora il dubbio sussiste. Anche perché Mark Hamill ha dimostrato più volte di saper essere un ottimo villain...

Leggi anche: Star Wars, Mark Hamill conferma la sua presenza in ep. VIII

Star Wars: il risveglio della forza - Mark Hamill saluta i fan alla premiere

2. Chi sono i genitori di Rey?

Star Wars: Il risveglio della forza, un bel primo piano di Daisy Ridley

Su questa domanda in realtà noi abbiamo le idee abbastanza chiare, ma senza conferme ufficiali non possiamo ancora dare per certa l'identità del padre di Rey, che a detta dei più sarebbe Luke. Ciò spiegherebbe il suo legame molto potente con la Forza, e perché l'anziano Skywalker fosse presente nella visione che si ricollega alla partenza dei genitori (adottivi?) della ragazza. Qualcuno sostiene che potrebbe anche essere figlia di Han Solo, dato il suo talento da pilota (e il fatto che lei piaccia a Chewbacca, solitamente diffidente nei confronti di estranei ai comandi del Millennium Falcon). Questa seconda teoria però ha un buco bello grande: è altamente improbabile che, nel corso dell'intero film, né Han, né Leia, né Ben/Kylo abbiano menzionato la parentela (mentre nel caso di Luke è possibile che nessuno fosse al corrente della progenie, anche alla luce del famigerato voto di castità al quale dovrebbero ubbidire tutti i cavalieri Jedi). Possiamo aspettarci, all'inizio dell'ottavo episodio, la battuta "Rey, I am your father"?

Leggi anche: Star Wars: Daisy Ridley svela la sua dieta e le disavventure sul set

3. Come faceva Maz Kanata ad essere in possesso della spada di Luke?

"È una storia lunga", dice la misteriosa barista aliena, amica di vecchia data di Han Solo, che in una stanza segreta custodiva la spada laser di cui sopra, scomparsa trenta e passa anni fa. Una storia che, oltre a chiarire parte di ciò che è accaduto tra gli Episodi VI e VII, sarebbe utile per capire un po' meglio chi sia esattamente questa strana creatura, che alcuni hanno già paragonato a Yoda, per la saggezza e la longevità (stando a Han, gestisce il bar in cui la vediamo da un migliaio d'anni). Come dice lei stessa: "Non sono un Jedi, ma conosco la Forza." Appuntamento al 2017, speriamo...

Leggi anche: Perché Star Wars è una saga fantasy

4. Chi è Lor San Tekka?

Berlinale 2012: Max von Sydow presenta 'Molto forte, incredibilmente vicino'

Fino all'uscita del film, non ci era dato sapere chi fosse il personaggio interpretato da Max von Sydow, neanche il nome, il che portò a qualche teoria fantasiosa da parte dei fan (Boba Fett sopravvissuto? Un clone di Palpatine?). Ora sappiamo che l'attore svedese, che esce di scena dopo pochi minuti all'inizio del film, è stato scritturato nel ruolo di Lor San Tekka... di cui si sa ancora ben poco. Stando alla scritta iniziale, è un vecchio alleato della Resistenza (difatti è lui a possedere l'ultimo elemento necessario per trovare Luke), e le sue poche battute ci fanno capire che nutre il massimo rispetto per Leia e Luke, e che conosceva Ben Solo prima che questi divenisse Kylo Ren. Difficile pensare che un interprete del calibro di von Sydow sia stato scelto per una parte usa-e-getta, quindi è plausibile che, complice un flashback o una visione, possa fare capolino nei prossimi episodi, o anche in uno dei film antologici...

Leggi anche: Speciale Star Wars - Parte 1: come la saga di Lucas il nostro linguaggio influenzato ha

5. Chi è Supreme Leader Snoke?

Di lui conoscevamo il nome e la voce, appartenente ad Andy Serkis, ma per il resto si sapeva ben poco su questo misterioso avversario, descritto dallo stesso Serkis come "il Palpatine della nuova trilogia". Avendo visto il film, possiamo constatare che Snoke ricorda, dal punto di vista fisico, il Grande Inquisitore, antagonista principale della prima stagione della serie televisiva Star Wars Rebels. Possiamo quindi ipotizzare un qualche legame o con l'Impero o con i Sith, poiché è stato Snoke ad insegnare a Kylo Ren come attingere al Lato Oscuro. Siamo curiosi di vederlo in azione, anche per sapere se è veramente un gigante o se si tratta solo di un effetto olografico.

Leggi anche: Star Wars: Andy Serkis parla di Supreme Leader Snoke e un nuovo poster

6. Qual è l'origine di Finn?

Star Wars: Il risveglio della forza, un intenso primo piano di John Boyega

Strappato ad una famiglia che non conoscerà mai, cresciuto per servire il Primo Ordine, si è poi ribellato e unito alla Resistenza, complice la sua amicizia con Poe Dameron e Rey. Ma chi è Finn, anzi, FN-2187? Anche lui ha un legame con la Forza? Sarà in qualche modo legato alla famiglia Skywalker-Solo (non necessariamente a livello di parentela)? Qual è il suo vero nome? Tutte domande che potrebbero trovare una risposta nei due episodi successivi, forse in parallelo con quello che scoprirà Rey sulle proprie origini.

Leggi anche: Star Wars - Il risveglio della Forza: i 10 momenti migliori dell'episodio VII

7. Perché C-3PO ha un braccio rosso?

Star Wars: Il risveglio della forza - R2D2 e C3P0

"Devo farmi reinserire il mio braccio originario", dice ad un certo punto il simpatico droide protocollare, convinto che Han Solo abbia fatto fatica a riconoscerlo per via del suo nuovo arto superiore, di colore rosso. Immaginiamo che sia stata una sostituzione necessaria, forse per via di qualche battaglia, ma ci piacerebbe comunque conoscerne i retroscena, sperando che nei film successivi si ritorni al colore giusto. Anche perché, collocato in quella parte precisa, il rosso fa pensare un po' all'armatura di certi Stormtroopers...

Leggi anche: Speciale Star Wars - parte 2: 10 personaggi indimenticabili che colpiscono ancora

8. Rivedremo Han Solo?

Star Wars: Il Risveglio della Forza - Carrie Fisher e Harrison Ford interpretano Leia e Han

La scelta più coraggiosa e controversa di Abrams è stata senz'altro quella di far uscire di scena, in modo tragico, uno dei personaggi più amati della saga. Sappiamo che è in lavorazione un film autoconclusivo su di lui, ma a seconda del periodo in cui sarà ambientato potrebbe trattarsi di una versione che non richiede le fattezze di Harrison Ford. Il ritorno di quest'ultimo rimane quindi un'incognita, anche perché per fare un'ospitata come "fantasma" bisogna avere un certo feeling con la Forza. Ma sospettiamo che Luke sia abbastanza potente da poter eventualmente contravvenire un minimo alle regole per un'ultima chiacchierata con il suo vecchio amico...

Leggi anche: La nostra recensione di Star Wars VII: Il risveglio della saga e la Forza della nostalgia

9. Rivedremo Phasma?

Captain Phasma in Star Wars: Il risveglio della Forza

Al termine dell'Episodio VII, vediamo Snoke dire al generale Hux di salvarsi insieme a Kylo Ren, ed è logico immaginare che siano vivi e vegeti. Più complessa la questione del capitano Phasma, che forse è stata buttata in un tritarifiuti, su suggerimento di Han Solo. Forse non sarebbe una cattiva idea restringere un po' il cast, soprattutto se si pensa che dovrebbe esserci ancora un altro cattivo nell'Episodio VIII, interpretato da Benicio del Toro. Detto ciò, non ci dispiacerebbe rivedere - e soprattutto risentire - Phasma, per via del carisma della sua interprete, Gwendoline Christie.

Leggi anche: "Mamma, mi si è Risvegliata la Forza": racconto semiserio di un redattore che non conosce(va) Star Wars

10. Cos'era il "risveglio"?

Star Wars: Il risveglio della forza, una suggestiva immagine del film diretto da J.J. Abrams

"C'è stato un risveglio. L'hai sentito?". Questa domanda apriva il primo teaser del film, uscito lo scorso anno, ed è presente anche nella pellicola stessa, durante una conversazione fra Snoke e Kylo Ren. Ma di cosa si tratta, esattamente? Prima dell'uscita del film, molti pensavano che si trattasse del ritorno in scena di Luke Skywalker, ma a questo punto è più probabile che si tratti di Rey (o, al limite, del Lato Chiaro che vuole riemergere in Ren). E cosa ha provocato questo risveglio improvviso, dovesse trattarsi della ragazza? Da notare anche che R2-D2, in standby da quando Luke è sparito, si risveglia (!) dopo che Rey - la figlia di Skywalker - ha scoperto il proprio legame con la Forza...

Leggi anche: Speciale Star Wars - parte 3: i momenti epici della saga

Star Wars: Il risveglio della Forza, 10 domande...
Star Wars - Il risveglio della Forza: i 10 momenti migliori dell'episodio VII
"Mamma, mi si è Risvegliata la Forza": racconto semiserio di un redattore che non conosce(va) Star Wars
Privacy Policy