Il commissario Montalbano: Sogni, amici e delitti

Vedremo per la prima volta Montalbano alle prese con i ricordi, con la malinconia, con gli affetti e con una maturità arrivata troppo tardi come la consapevolezza che i sogni, quelli da realizzare e quelli ormai perduti, sono un fardello con cui tutti dobbiamo convivere, anche un uomo apparentemente imperturbabile come lui.

A dodici anni dalla messa in onda del primo episodio de Il commissario Montalbano la Rai si appresta a trasmettere la nuova stagione della serie che vede Luca Zingaretti vestire i panni del famoso commissario siciliano nato dalla finissima penna di Andrea Camilleri che dopo aver stregato i lettori di tutto il mondo ha fatto affezionare ed emozionare milioni di telespettatori. Buono, burbero, buffo, grintoso, intuitivo, sensibile, bambinone, affascinante, goloso e a suo modo anche fragile, Montalbano è il prototipo dell'italiano per bene e dell'uomo di legge che nonostante sia chiamato ad agire in una terra difficile e calda come la Sicilia, riesce sempre a mantenere il necessario sangue freddo e a guardare sempre oltre le apparenze. In questi nuovi quattro episodi Montalbano si appresta ad affrontare quattro nuovi casi che insieme alla sua storica indolenza di fondo gli toglieranno letteralmente il sonno. Sì perchè oltre alle tante belle donne che gli graviteranno intorno, agli amici che lo circondano e che spesso anzichè aiutarlo gli complicano la vita e all'amore lontano della sua storica fidanzata Livia, Montalbano pensa sempre più spesso all'inesorabile scorrere del tempo e a risolvere omicidi sempre più ingarbugliati, mostrandoci per la prima volta i suoi strani sogni ricorrenti.
Vedremo per la prima volta Montalbano alle prese con i ricordi, con la malinconia, con gli affetti e con una maturità arrivata troppo tardi come la consapevolezza che i sogni, quelli da realizzare e quelli ormai perduti, sono un fardello con cui tutti dobbiamo convivere, anche un uomo apparentemente imperturbabile come lui. Torna Luca Zingaretti, più in forma che mai, torna la sua squadra di inseparabili amici e colleghi, tornano le belle donne e torna il mare di Vigàta ad inebriare con il suo profumo.

Luca Zingaretti e Concetta Lazzaro nell'episodio La danza del gabbiano de Il commissario Montalbano
La danza del gabbiano, in onda lunedì 21 marzo, vedrà Montalbano buttarsi anima e corpo nelle indagini sulla misteriosa sparizione di Fazio (Peppino Mazzotta), suo braccio destro e amico fraterno, caduto nella trappola di alcuni malviventi durante un'indagine condotta all'insaputa di tutti e in via non ufficiale. Ne La caccia al tesoro, in onda lunedì 28 marzo, Montalbano avrà invece a che fare con un misterioso enigmista che si diverte a giocare col fuoco inviando macabre missive con tanto di indovinelli e indizi proprio mentre in zona cominciano a sparire delle giovani donne. L'ultimo appuntamento L'età del dubbio, trasmesso lunedì 4 aprile, vedrà Montalbano turbato nei sogni e impegnato nella soluzione di un caso davvero complicato che viene dal mare con l'arrivo di uno yacht e di una ragazza misteriosa. Un caso, quello coinvolgerà anche una sua collega, l'affascinante tenente Laura Belladonna (interpretata da Isabella Ragonese), l'ufficiale della Capitaneria di Porto che lo aiuterà nell'indagine e gli farà perdere letteralmente la testa.

Ma ad aprire le danze lunedì 14 marzo su Raiuno sarà invece Il campo del vasaio, un caso misterioso che non potrà essere seguito come al solito perchè coinvolgerà nelle indagini il suo caro amico e suo vice Mimì Augello (Cesare Bocci). Il caso si apre con un inquetante incubo del commissario in cui Totò Riina, giunto alla sua porta durante un temporale gli annuncia che 'cosa nostra' nella notte ha preso possesso del Paese e che dopo l'insediamento a Palazzo Chigi dovrà essere proprio Montalbano, se ci tiene alla sua vita, ad occuparsi niente meno che del ministero degli interni.

Belen Rodriguez nell'episodio Il campo del vasaio de Il commissario Montalbano
Tornato alla realtà il commissario dovrà cercare di scoprire chi e cosa si nasconde dietro il ritrovamento di un cadavere nel critaru, un impervio pendio argilloso. Il corpo, fatto a pezzi e messo in un sacco secondo un antico rituale mafioso, è quello di un uomo ucciso all'incirca due mesi prima ed è secondo Montalbano legato all'entourage del vecchio e malato boss Balduccio Sinagra. Ben presto però il caso si complicherà con l'entrata in scena di una bellissima donna (Belen Rodriguez) che va da Montalbano per denunciare la scomparsa del marito Giovanni Alfano, imbarcatosi su una nave due mesi prima senza più farle avere sue notizie. Quando il commissario capisce che lo stranissimo comportamento di Mimì degli ultimi tempi è legato ad un'amante, decide di indagare per conto suo sulla donna che l'amico incontra di notte in gran segreto, scoprendo non solo che si tratta della stessa conturbante donna che non ha più notizie del marito ma anche che la scomparsa di Alfano potrebbe essere legata persino con l'omicidio del critaru. Preoccupatissimo per Mimì, Salvo dovrà sbrogliare, con l'aiuto di Fazio e dell'immancabile medico legale Dottor Pasquano, un caso difficilissimo e delicatissimo, un caso in cui l'amicizia giocherà un ruolo a dir poco determinante.

Intricati, divertenti, appassionanti, quattro nuovi episodi che, a giudicare dal primo assaggio e dal successo dei quattro omonimi romanzi di Camilleri, non deluderanno le aspettative di un pubblico sempre più affezionato ed esigente come quello che negli anni ha seguito e amato il commissario Montalbano.

Il commissario Montalbano: Sogni, amici e delitti
Privacy Policy