Sleepy Hollow: commento all'episodio 1x09, Sanctuary

Sangue e radici, vecchie case con una storia importante e milionarie scomparse per un episodio non del tutto convincente.

Sleepy Hollow: commento all'episodio 1x09,...

Il plot

Ichabod e Abbie vengono incaricati di svolgere un'indagine sulla misteriosa sparizione di Lena Gilbert, una donna ricchissima che era stata vista per l'ultima volta presso una mansion coloniale situata a Sleepy Hollow. Uno degli aspetti più strani della vicenda, è che tra gli appunti presi recentemente da Lena, ce n'era uno relativo ad una certa Katrina C. - ed è per questo che il capitano Irving decide di affidare le indagini a Ichabod.

Cosa ci è piaciuto di questo episodio:

- Scenario spettrale. Il punto di forza di questo episodio è la grande casa che fa da scenario alla storia, che non è legata alle storyline principale, anche se ne svela aspetti narrativi importanti. I due protagonisti si muovono al buio, con le torce, da una stanza all'altra, tra visioni da incubo... e rivelazioni.

Cosa non ci ha convinto di questo episodio:

Sleepy Hollow - Tom Mison in una scena di Sanctuary, episodio 9 della prima stagione
- Il mostro arboreo. Guidato da Moloch - sempre lui! - il monster of the week stavolta è un groviglio di radici e fronde che imprigiona la povera Lena. La sequenza in cui la bionda miliardaria apre uno sgabuzzino, durante la sua esplorazione della mansion, e viene aggredita dal mostro è senza ombra di dubbio la più trash di questa stagione. In ogni caso, mai andare a visitare una casa nuova senza essere muniti di cesoie da giardinaggio, questo almeno, ci è chiaro.

Contenuto pubblicitario

- Un passo indietro. Rispetto agli ultimi episodi, questo Sanctuary ci è sembrato meno curato, sia nella sceneggiatura che per quanto riguarda gli effetti speciali. E poi, dopo un episodio cruciale come quello precedente, non si fa nessun riferimento a quanto accaduto con il cavaliere senza testa, e si passa drasticamente ad un'altra storyline minore. Un passaggio narrativo decisamente poco convincente.

- Freddezza. Scopriamo qualcosa in più sulla storia di Ichabod - e del fatto che abbia avuto un figlio da Katrina - ma anche qualcosa sul capitano Irving, che ha questioni irrisolte con sua figlia e la sua ex-moglie. Il tutto però viene trattato con una certa freddezza, solo il confronto tra Jenny (la sorella di Abbie) e la piccola Irving, suscita un po' di tenerezza.

What's next?

A questo punto non sappiamo davvero cosa aspettarci, speriamo che la serie torni sui registri degli episodi più recenti, e che prosegua gli sviluppi della storyline in maniera più lineare.

Fabio Fusco
Redattore
2.0 2.0
Privacy Policy