Sapore di te: la nostra recensione del DVD

I Vanzina rispolverano le spensierate atmosfere anni Ottanta e la girandola di amori balneari con un ricchissimo cast. L'edizione homevideo sul fronte audio-video è solo discreta. Soddisfacenti gli extra.

Sapore di te: la nostra recensione del DVD
Sapore di te

2014 – Commedia
2.4 2.4

A trent'anni dal successo di Sapore di mare, i Vanzina brothers ci hanno riprovato rispolverando le spensierate atmosfere anni Ottanta e proponendo in Sapore di te una vera e propria girandola di amori, sentimenti e scappatelle che hanno per fulcro la spiaggia di Forte dei Marmi. La vicenda infatti si svolge nelle estati del 1984 e 1985, e anche se presenta un breve antefatto nientedimeno che in Austria, si trasferisce ben presto in riva al mare della Versilia.

Troveremo un ragazza che incontra un latin lover di provincia che diventerà l'amore della sua vita, due compagni di università che si innamorano della stessa ragazza, il politico rampante socialista che aiuta l'amante soubrette a sfondare nel mondo dello spettacolo, la famiglia con il romanista incallito che cerca favori dallo stesso politico, il bagnino che fa strage di straniere e via andare, con una sequenza di tipici stereotipi da spiaggia e amori balneari. Ricco comunque il cast: solo per citare alcuni protagonisti, ci sono Serena Autieri, Nancy Brilli, Eugenio Franceschini, Maurizio Mattioli, Giorgio Pasotti, Martina Stella e Vincenzo Salemme.

Contenuto pubblicitario

Video discreto, si poteva fare di più

Sapore di te: Serena Autieri e Nancy Brilli in una scena del film

Sapore di te è arrivato in homevideo con un DVD targato Medusa e distribuito da Warner Home Video. La resa video è discreta e nulla più e certamente, considerato che il film si svolge quasi sempre in esterni ben illuminati, qualcosa di più si poteva fare. Se il quadro è abbastanza convincente negli elementi in primo piano e nella solidità generale dei fondali, va registrato però che sui piani medi e lunghi le immagini perdono compattezza e mordente, con molti contorni delle figure piuttosto frastagliati e un aliasing un po' fastidioso. Sia chiaro che non si tratta di fenomeni evidentissimi, ma basta avvicinarsi un po' allo schermo per verificare che il quadro è poco solido e soprattutto nei movimenti di macchina qualche sbavatura c'è. A compensare il difetto, va registrato un croma davvero vivace che beneficia della fotografia luminosa e presenta colori brillanti e tipicamente estivi.

Sapore di te: Martina Stella e Giorgio Pasotti ballano in una scena del film

Audio soddisfacente, tra gli extra un bel backstage

Sapore di te: la locandina del film
Totale 6.5
Video 6.5
Audio 6.5
Extra 7

Anche l'audio è soddisfacente, ma senza incantare. La traccia in dolby digital multicanale presenta dialoghi pulitissimi dal centrale ma un'ambienza un po' timida, che troppo spesso si ferma all'asse anteriore senza coinvolgere più di tanto i rear. Vero che gran parte del film si basa sui dialoghi, ma il coinvolgimento è comunque limitato. Buona comunque la resa delle belle musiche anni Ottanta, con tipici hit dell'epoca che quantomeno rendono più vivace il comparto sonoro. Il reparto dei contenuti speciali si guadagna un'ampia sufficienza grazie a un backstage corposo e approfondito, che vede gli interventi di cast e troupe, intervallati da molte immagini di riprese sul set, anche abbastanza scherzose e divertenti. Oltre a questo è presente lo stesso backstage in versione corta e il trailer.

Privacy Policy