Berlin Station

2016 - ....

Roma Fiction Fest: una decima edizione all'insegna dell'attualità e della diversità

Tra i titoli più attesi che saranno presentati alla kermesse romana, spiccano le anteprime mondiali di When We Rise, miniserie creata da Dustin Lance Black il cui primo episodio è stato diretto da Gus Van Sant, e Madiba, che racconta gli anni di formazione di un Nelson Mandela interpretato da Laurence Fishburne. Le serie sulla carta molto interessanti sono però numerose: scopriamole insieme.

In una gremita sala 4 del The Space Cinema Moderno di Piazza della Repubblica, è stato presentato stamattina nella città capitolina il programma ufficiale del Roma Fiction Fest, che si svolgerà nello stesso cinema della nota catena di multisale dal 7 all'11 dicembre. Giunto alla sua decima edizione, il Festival dedicato alla serialità e alle opere pensate per la televisione conferma anche in questa occasione la sua vocazione all'internazionalità e all'eterogeneità. Nella selezione sono infatti rappresentati 15 Paesi di tutto il mondo e i generi più svariati, dalla commedia al dramma passando per il crime, il thriller, il biopic e tanti altri ancora.

Come ha sottolineato esplicitamente nel corso della conferenza stampa Piera Detassis, Presidente della Fondazione Cinema per Roma che storicamente produce e promuove anche questa kermesse oltre che la Festa del Cinema, quella di quest'anno è un'edizione caratterizzata da una ricchezza di sguardo fortemente legata ai molteplici problemi dell'attualità, in cui è molto ben rappresentato il concetto di diversità, con tante serie che hanno protagoniste femminili e con quello che, a detta anche dello stesso Direttore artistico Giuseppe Piccioni, può essere senz'altro considerato il fiore all'occhiello dell'intero programma. Si tratta dell'anteprima mondiale di When We Rise, serie ideata e sceneggiata dal premio Oscar Dustin Lance Black che racconta la storia della lotta della comunità gay statunitense per i diritti civili, di cui sarà proiettato il primo episodio diretto da Gus Van Sant.

Leggi anche: Le 25 nuove serie più attese della stagione 2016/2017

Masterclass e incontri

Tra le iniziative più interessanti di questa manifestazione da anni ci sono le Masterclass e gli incontri, attraverso i quali si ha la possibilità di entrare in contatto con importanti nomi del panorama seriale internazionale. In questa decima edizione, oltre all'appena citato Black, fra gli altri si concederanno al pubblico e agli addetti ai lavori il Premio Oscar Richard Dreyfuss, lo sceneggiatore Umberto Contarello, l'attrice Annabel Scholey (la Contessina de' Bardi de I Medici), Marco Giallini, Pif insieme al cast dall'omonima serie tratta dal suo fortunato film La mafia uccide solo d'estate e alcuni importanti collaboratori di Sorrentino che hanno lavorato anche al recente The Young Pope come il direttore della fotografia Luca Bigazzi, la scenografa Ludovica Ferrario e i costumisti Carlo Poggioli e Luca Canfora.

Leggi anche: Cinquanta sfumature di bianco: The Young Pope visto da un seminarista

Le tre sezioni storiche del Festival e la nuova Sala Cult

Il Roma Fiction Fest, la cui madrina di quest'anno è l'attrice in forte ascesa Matilda De Angelis, molto apprezzata nel sorprendente Veloce come il vento di Matteo Rovere, si suddivide come al solito nelle tre sezioni principali del Concorso Internazionale, delle Anteprime Fuori Concorso e di Kids & Teens, alle quali si aggiunge per la prima volta la nuova Sala Cult, che presenterà maratone dedicate a Six Feet Under (serie molto amata dal direttore Giuseppe Piccioni) e Boris, oltre che un evento speciale con la proiezione del pilot originale sottotitolato della serie Wonder Woman andata in onda negli negli USA tra il 1975 e il 1979. I prodotti seriali proposti sono numerosi e dunque, dopo questa necessaria introduzione generale, ci limiteremo a presentarvi brevemente solo quelli che sulla carta ci sembrano i più attesi o interessanti, concentrandoci sulle sezioni del Concorso e del Fuori Concorso e rimandandovi al fondo dell'articolo per l'elenco completo delle serie sezione per sezione.

Leggi anche: Cinema italiano: non ancora Veloce come il Vento ma nemmeno più un Perfetto Sconosciuto

Caterina Guzzanti, Pietro Sermonti, Francesco Pannofino, Alessandro Tiberi e Paolo Calabresi in una foto promozionale della serie TV Boris

Il Concorso Internazionale

Tra le serie del Concorso Internazionale, che si contenderanno i premi ufficiali assegnati dalla giuria composta da Richard Dreyfuss (Presidente), Umberto Contarello, Annabel Scholey, Lorenzo Richelmy e Paola Turci, ne segnaliamo in particolare quattro: la serie incentrata sul mondo politico francese prodotta da Canal + Baron noir con protagonisti Kad Merad, Niels Arestrup e Anna Mouglalis, definita da Giuseppe Piccioni come una sorta di versione europea di House of Cards; Berlin Station, serie spionistica interpretata da Richard Armitage, Richard Jenkins e Rhys Ifans e diretta tra gli altri dal nostro Giuseppe Capotondi; National Treasure, creata dal britannico Jack Thorne e incentrata su un famoso comico accusato di aver molestato sessualmente anni prima una quindicenne, con Robbie Coltrane e Julie Walters in qualità di interpreti principali; Di padre in figlia, da un soggetto di Francesca Comencini, che racconta la storia dell'emancipazione femminile in Italia lungo tre decenni attraverso le vicende di una famiglia veneta, con un nutrito cast composto da Alessio Boni, Cristiana Capotondi, Matilde Gioli, Stefania Rocca e Domenico Diele.

Leggi anche: House of Cards tra realtà e finzione: gli omaggi alla storia americana

Le Anteprime Fuori Concorso

Ancor più stimolante è il programma della Anteprime Fuori Concorso, che oltre alla già citata When We Rise, interpretata da Guy Pearce, Mary-Louise Parker e Whoopi Goldberg, presenta altre serie molto affascinanti: Madiba, storia della formazione umana e politica di Nelson Mandela (Laurence Fishburne); Madoff, in cui Richard Dreyfuss veste i panni del noto broker Bernie Medoff, condannato nel 2009 a 150 anni di reclusione per una frode finanziaria di colossali proporzioni; e Roots, remake della miniserie del 1977 basata sull'omonimo romanzo di Alex Haley, interpretata da Forest Whitaker, Anna Paquin, Jonathan Rhys Meyers e ancora Laurence Fishburne.

Piuttosto interessanti sono anche altri tre prodotti televisivi: Maigret, serie composta da quattro tv movie in cui il Rowan Atkinson di Mr. Bean interpreta il celebre commissario frutto dell'immaginazione di Georges Simenon; la serie Amazon Fleabag, consigliata vivamente da Piccioni, che l'ha definita come qualcosa di unico e nuovo per il linguaggio esibito e per come viene rappresentata la protagonista femminile londinese; e In arte Nino, il film per la tv che racconta la vita di Nino Manfredi (Elio Germano) con cui si aprirà il Roma Fiction Fest.

Leggi anche: Giovane e favoloso, omaggio a Elio Germano

Di seguito l'elenco completo delle serie della decima edizione del Roma Ficion Fest, sezione per sezione:

Concorso Internazionale

  • BARON NOIR
  • BERLIN STATION
  • BETTER THINGS
  • DI PADRE IN FIGLIA
  • GOOD BEHAVIOUR
  • THE KETTERING INCIDENT
  • MIDNIGHT SUN
  • NATIONAL TREASURE
  • PUBLIC ENEMY
  • WASTELAND

Anteprime Fuori Concorso

  • AMORE PENSACI TU
  • IL CONFINE
  • FLEABAG
  • IMMATURI - LA SERIE
  • IN ARTE NINO
  • MADIBA
  • MADOFF
  • MAIGRET
  • ROOTS
  • WHEN WE RISE

Kids & Teens

  • BAT PAT
  • ELENA DI AVALOR
  • ERNEST & CELESTINE
  • HOUDINI
  • THE LION GUARD
  • MAGGIE & BIANCA FASHION FRIENDS
  • MINI CUCCIOLI
  • LE NUOVE AVVENTURE DI GERONIMO STILTON
  • PAW PATROL
  • PIRATA & CAPITANO
  • SAILOR MOON CRYSTAL
  • SOY LUNA
  • WORLD OF WINX
  • ZECCHINO D'ORO LE CANZONI ANIMATE

Sala Cult

  • BORIS
  • SIX FEET UNDER
  • 75 ANNI DI WONDER WOMAN (EVENTO SPECIALE)
Roma Fiction Fest: una decima edizione...
RomaFictionFest 2016
News Film & Serie Foto Video
Le 25 nuove serie più attese della stagione 2016/2017
Cinquanta sfumature di bianco: The Young Pope visto da un seminarista
Privacy Policy